Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, vaccino Covid. Cicchetti: "Serve l'obbligo per tutti"

M. P.
  • a
  • a
  • a

“Nonostante la curva dei contagi sia salita, non credo arriveremo alla zona gialla. Bisogna comunque essere prudenti. Che in sostanza significa prevenire, lavorare per una finalità: non dobbiamo allargare le terapie intensive e dobbiamo vaccinarci tutti". Così Antonio Cicchetti, commenta la crescita dei casi di Covid-19 in città. In provincia l’incidenza è arrivata a 113 casi ogni 100 mila abitanti. Secondo Cicchetti (è in lista per la terza dose), “è la scienza che deve guidare non si può andare avanti a sensazioni e umori creando danni alla collettività. Si mettono al voto i governi, non i vaccini. Invoco una legge che obblighi tutti quanti al vaccino perché siamo responsabili non soltanto della nostra salute, ma anche di quella altrui. Ho rivolto il caldo appello alla vaccinazione sulla base di un presupposto - continua Cicchetti -: quando il nemico era la poliomielite ed il vaiolo ci siamo tutti vaccinati senza discutere e credo siano state salvate molte vite umane. Ritengo dunque che quando la scienza mette a disposizione determinate cose, le chiacchiere debbano andare in fumo. L’errore fondamentale è stato a livello governativo perché si doveva obbligare, tolti i casi di intolleranza manifesta a certe sostanze. A questo punto il Green pass l’avrebbero dovuto esibire quelli che per ragione di salute non potevano vaccinarsi e non costringere tutti quelli che si sono vaccinati a fare la fila davanti a cinema o teatri per far fotografare i propri green pass” .

 

Nel frattempo si accelera sulla prenotazione della terza dose di vaccino anti Covid. L'obiettivo è quello di vivere un Natale all'insegna della socialità, ciò che è mancato l'anno scorso. E così, il boom di terze dosi che sta tirando la volata alla campagna vaccinale non risparmia neppure il Lazio - e il Reatino - dove fino al 6 novembre le dosi inoculate erano state oltre 220 mila con più del 27% della fascia di popolazione over 80 vaccinata con la terza dose. Dati forniti dall'assessore alla Sanità, Alessio D'Amato che ha anche ricordato l'apertura delle prenotazioni per i vaccinati con J&J che, indipendentemente dall'età, devono fare il richiamo trascorsi 180 giorni; ad ora hanno già effettuato la prenotazione oltre 3 mila persone nel Lazio di cui 7 alla Asl di Rieti.

 

 

La conferma che a Rieti e provincia la prenotazione della terza dose segue il trend laziale arriva direttamente dall'Azienda sanitaria reatina: "Non abbiamo dati aggiornati - dicono da via del Terminillo -, ma siamo in linea con il resto del Lazio". La Asl informa inoltre che sono state raggiunte oltre 196 mila dosi di vaccino somministrate e che sono 94 mila i cittadini che hanno completato il ciclo, e lancia un appello perché "in questo momento è fondamentale vaccinarsi con la terza dose senza attendere la scadenza del green pass. Lo possono fare tutti gli over 60 rivolgendosi direttamente ai centri vaccinali ex Bosi e Amazon di Passo Corese".
Infine all’esito delle indagini eseguite nelle ultime 24 ore si registra 1 nuovo soggetto positivo al test Covid 19 su 77 tamponi eseguiti. Si registrano 6 nuovi guariti. Il totale positivi è di 400.