Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, per i dipendenti comunali in busta paga 1.000 euro come premi di produttività

Esplora:

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

Una vittoria per la stragrande maggioranza dei 278 dipendenti comunali oltreché per i sindacati - Cgil, Cisl e Uil - e per l'amministrazione comunale, che due giorni fa hanno siglato l'accordo sulla produttività: grazie ad esso, il 27 novembre prossimo i lavoratori di Palazzo di Città riceveranno in busta paga mille euro in più. Non solo, l'intesa appena raggiunta darà la possibilità di dare il via alle progressioni orizzontali - sistema di avanzamento economico all'interno di una categoria: ad esempio dalla C alla C1, C2 e così via - e alle posizioni organizzative, che vuol dire che i dipendenti più bravi potranno firmare alcune pratiche al posto dei dirigenti comunali, contribuendo allo smaltimento della mole delle pratiche stesse. “Sono state fatte le pagelle a tutti i lavoratori - dice l'assessore al Personale, Oreste De Santis - e la maggioranza di essi riceverà mille euro in più di premio produttività con la prossima busta paga. Per noi è motivo di grande soddisfazione il raggiungimento dell’intesa che segna un successo per i sindacati, che ringrazio, così come per noi e per i nostri dipendenti; ringrazio inoltre il segretario comunale, Laura Mancini, e la dirigente Sonia Salvi”.

Novembre sarà anche il mese in cui si realizzerà l'annunciato e atteso piano assunzionale che andrà finalmente a rimpolpare la pianta organica di Palazzo di Città di 31 unità. Lo slittamento, a settembre, era stato causato dal cambiamento dei parametri temporali di valutazione da parte della Cosfel, la commissione del ministero dell'Interno che controlla la compatibilità finanziaria degli enti in pre-dissesto - come il Comune di Rieti - con possibili assunzioni; paramentri che prima riguardavano i 3 anni antecedenti a quello in cui si assume, mentre adesso l'ultimo anno (si valuta cioè il fabbisogno di personale di un ente riferito all'ultimo anno). Un cambiamento che ha imposto una nuova delibera da inviare ai revisori dei conti per incassare la loro autorizzazione oltreché a quella della Cosfel. “Entro novembre procederemo con le assunzioni", conferma l’assessore al Personale, De Santis.

Le 31 nuove unità andranno ad aggiungersi agli attuali 278 dipendenti portando l'organico del Comune a 309 persone. E questo dovrebbe alleggerire il carico di lavoro dei dipendenti considerate le numerose uscite degli ultimi mesi. Tornando alle assunzioni previste tra di esse ci sono diverse figure professionali: meccanici e operai generici - le cui assunzioni non seguono i concorsi come accade per le altre figure venendo inviate al Comune dall'ufficio di collocamento - ma anche tecnici, amministrativi e vigili urbani pescando, in questi casi, nelle graduatorie di concorsi già fatti. Si tratta di graduatorie aperte da cui possono attingere, previa autorizzazione dell'amministrazione che ha promosso il concorso, lavoratori da tutta Italia.