Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, Covid. A Capena escalation di contagi, in quarantena 10 classi dell'Istituto comprensivo

Paolo Giomi
  • a
  • a
  • a

E’ una bomba pronta ad esplodere quella del dilagare dei contagi tra la popolazione scolastica a Capena. Secondo quanto il Corriere di Rieti ha potuto apprendere sarebbero almeno 10 le classi dell’istituto comprensivo attualmente costrette alla quarantena per aver registrato positivi tra alunni, corpo docente e personale amministrativo, indistintamente tra i plessi della scuola dell’infanzia, della scuola elementare e della media. Un numero mai registrato fino ad ora, neanche nelle prime due ondate della pandemia. Che oltre a confermare il rapido propagarsi del virus tra la popolazione scolastica, soprattutto quella non vaccinata per questioni anagrafiche, fa tornare d’attualità la delicatissima situazione dei plessi scolastici nel Comune tiberino, al centro delle ultime, infuocate polemiche che hanno portato alla sospensione del consiglio comunale, finito in rissa proprio sull’argomento scuole.

 

 

Ma al di là degli aspetti politici, che assumono un ruolo più che mai secondario in queste ore, è la preoccupazione dei genitori a salire in cima all’elenco delle priorità. Preoccupazione alla quale, però, l’amministrazione comunale non sembra dare risposte, a tal punto che ancora una volta è dai banchi della minoranza consiliare che si innalza una richiesta pressoché scontata, e cioè la convocazione di un’assemblea pubblica alla presenza di esponenti dell’amministrazione comunale, della dirigenza scolastica e del consiglio d’istituto del comprensivo di Capena, oltre ovviamente alle rappresentanze dei genitori, in cui fare il punto della situazione su un’emergenza che, paradossalmente, rischia seriamente di donare a Capena numeri da “zona rossa”, in un contesto in cui gli isolamenti localizzati a territori comunali sembrano appartenere al passato.

 

“In considerazione del numero delle classi in quarantena delle scuole di ogni ordine e grado all’istituto comprensivo di Capena – si legge nella richiesta protocollata ieri dal consigliere di minoranza, Mirta Paganellivisto il silenzio e le mancate risposte dell’amministrazione comunale, e vista la crescente preoccupazione delle famiglie e le richieste di incontro pubblico protocollate dai genitori questa mattina (ieri mattina, ndr), si richiede con la massima urgenza un’assemblea pubblica per chiarire e precisare la situazione”.