Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, metano nella Piana reatina per 350 famiglie

  • a
  • a
  • a

Si è tenuta ieri mattina la cerimonia di inaugurazione dei primi sei chilometri della nuova rete di distribuzione del gas metano nella Piana reatina. All’evento hanno partecipato il Sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti, l’Assessore all’Urbanistica ed ai Lavori Pubblici Antonio Emili e l’ingegnere Nicola Niccolai di Centria., responsabile del procedimento relativo ai lavori in corso. Con la tradizionale fiaccolata che precede l’attivazione della rete, dunque, è entrato ufficialmente in funzione il metanodotto allestito a servizio dei cittadini residenti in via Cese ed in via Chiesa Nuova, i quali potranno finalmente contattare la Centria s.r.l. per ottenere la fornitura del servizio.

“Con la conclusione del primo lotto dei lavori e la messa in esercizio dei primi sei chilometri della nuova rete di distribuzione del metano raccogliamo i primi risultati dello sforzo teso a realizzare un’opera che i cittadini attendevano da quasi dieci anni – ha dichiarato l’assessore Antonio Emili - Grazie all’approvazione del progetto esecutivo dei lavori di metanizzazione della Piana reatina, infatti, nel luglio dello scorso anno abbiamo sbloccato un investimento di 3.500.000 di euro in esito al quale circa 350 famiglie residenti nella Piana guadagneranno il diritto di usufruire dei vantaggi anche economici del gas metano".

"Un passo avanti significativo nel percorso di modernizzazione del nostro territorio, lungo il quale, assieme all’allestimento della nuova infrastruttura l’Amministrazione ha ottenuto anche la successiva riqualificazione dell’intera rete viaria attraversata dalle condutture del nuovo metanodotto per un’estensione complessiva pari a circa 25 chilometri. Ringraziamo la Centria s.r.l. ed i tecnici del settore dei Lavori Pubblici del Comune di Rieti, per l’impegno prestato al fine di portare a compimento un’altra opera attesa da anni, a beneficio dello sviluppo del nostro territorio e del miglioramento effettivo della vita dei cittadini”.