Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Monterotondo: parte il servizio mensa scolastica, disagi finiti per studenti e famiglie

M. T.
  • a
  • a
  • a

È stato individuato il nuovo gestore del servizio di refezione scolastica a Monterotondo. Il servizio verrà avviato il 25 ottobre per tutte le scuole cittadine di ogni ordine e grado. Affidato a seguito di procedura di gara per affidamento temporaneo, il servizio sarà gestito da Vivenda Spa, “società leader nel settore della ristorazione per scuole di ogni ordine e grado”. La gara di affidamento, gestita direttamente dall’Ufficio politiche educative del Comune, ha prestato particolare attenzione a tutta una serie di aspetti. Il più importante riguarda la “presenza di un team e responsabile per il “Food Defence”, che prevede tra le altre cose, l’uso di metal detector, filtrazione dei cibi liquidi, sistema di videosorveglianza di tutto il procedimento e l’istituzione di un comitato operativo per la gestione delle emergenze attivo h24”.

 

Insomma, dopo i fatti dello scorso anno, si vuole evitare che altri oggetti finiscano nei piatti. Il nuovo soggetto avrà la possibilità di utilizzo di due centri cottura di cui uno a meno di 8 km da Monterotondo. Notizie importanti dal punto di vista lavorativo con l’impegno a riassorbire tutto il personale in carico al servizio, come annunciato dal Comune durante l’incontro avvenuto con le associazioni sindacali. Sono circa 50 i lavoratori che ricominceranno a lavorare riassunti (con clausola di riserva sociale) da chiunque si aggiudicherà i prossimi appalti.

 

Nel frattempo, sono stati approvati tutti gli atti necessari per la gara europea di 4 anni + uno di eventuale proroga. Entro fine mese, quindi, parte il servizio affidato alla ditta Vivenda Spa, poi verrà affidato il servizio alla ditta per un periodo lungo (4+1 anni). Ad oggi ci sono circa 600 utenti che si sono pre-iscritti al servizio su un potenziale di circa 1450 pasti giornalieri.