Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mentana, elezioni comunali. Conferma “bulgara” per Marco Benedetti

  • a
  • a
  • a

I sondaggi, seppur segreti, erano noti. Tutti sapevano che Marco Benedetti sarebbe stato riconfermato sindaco a Mentana ma in pochi potevano immaginare un plebiscito del genere. Il giorno dopo anche nell’analisi dei numeri si capisce quanto sia stata netta e senza appello la sua vittoria. Benedetti è stato scelto 5542 per quasi il 60%. La somma dei voti degli altri tre candidati raggiunge quota 3830. Il grande avversario di Benedetti, il candidato del centrodestra Lodi, si è fermato a quota 2272 punti, più che doppiato.

 

Exploit della lista civica Mentana Nostra, prima con il 20,4%, seconda Uniti per Mentana al 19,35% con una distanza dagli alleati di coalizione di soli 100 voti. Rete Democratica, che nelle intenzioni era la lista “sostitutiva” del Pd, si è fermata al 10%. Male i partiti tradizionali. Il Movimento 5 Stelle ha raggiunto il 6,66% delle preferenze. Se il Partito Democratico ha deciso di non presentarsi con il suo simbolo, lo hanno fatto la Lega, ferma all’8,59%, Forza Italia, 3,49%, e Fratelli d’Italia 7,04%. Può sorridere Arianna Plebani. Dopo aver rotto con il centrodestra, la Plebani, già candidata a sindaco 5 anni prima, ha ottenuto l’8,24% dei voti, garantendosi un posto in Consiglio. Il candidato consigliere più votato è stato Alessandro Susini, di Mentana Nostra, con 440 preferenze. Questo dovrebbe essere il Consiglio Comunale per i prossimi 5 anni: per la maggioranza Alessandro Susini, Laura Lucentini, Matteo Alesiani, Gloria Tabanella, Daniele Angelini, Noemi Mennoni, Barbara Bravi, Serena Pandolfi, Alessandro Di Nicola e Mario Damiani. Una lista destinata a cambiare visto che qualcuno avrà ruoli nei vari assessorati. Per l’opposizione il centrodestra avrà tre poltrone con Marco Cecilio Lodi, Maurizio Petrocchi, Eugenia Federici, Giancarlo Coltella. L’opposizione si completerà con Arianna Plebani e Viviana Carbonara.