Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, 38enne di Scandriglia arrestato con 70 grammi di hahish

  • a
  • a
  • a

I carabinieri della stazione di Fara in Sabina, nella serata di ieri, hanno arrestato J.D., trentottenne di Scandriglia, già noto alle forze di polizia, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, durante un servizio dedicato alla prevenzione e alla repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno sottoposto a controllo un’autovettura e hanno proceduto alla perquisizione dei tre occupanti della macchina. In particolare, uno di essi, si mostrava eccessivamente preoccupato e nervoso in relazione alle circostanze. Per tale ragione i militari hanno ritenuto opportuno procedere anche alla perquisizione domiciliare, che, infatti, ha dato esito positivo.

Sebbene abilmente occultati, sono stati rinvenuti nell’abitazione di Scandriglia, infatti, 70 grammi di hashish, un bilancino di precisione, un coltello con la lama intrisa dello stesso stupefacente, bustine di cellophane del tipo abitualmente utilizzato per confezionare le singole dosi e 150 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio.

Per tale ragione l’uomo, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rieti.