Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, truffe ai danni di negozi e ristoranti. Vittime anche a Monterotondo: 5 arresti

  • a
  • a
  • a

Cinque arresti per un giro di truffe ai danni di operatori enogastronomici. A Roma, Monterotondo, Cesano di Roma e Bracciano, i  carabinieri della compagnia di  Roma Parioli hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Roma, su richiesta della Procura, in relazione ad un’ipotesi di reato di associazione per delinquere finalizzata alle truffe e sostituzione di persona. Il provvedimento cautelare parte da un’indagine condotta dal dicembre del 2019 al settembre del 2020, dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia  Roma Parioli, nel corso della quale sono state scoperte 14 truffe perpetrate ai danni di operatori commerciali nel settore enogastronomico.

 

Le modalità attuate dai presunti responsabili prevedevano la creazione di account falsi di posta elettronica, attraverso i quali simulare ordini di merce provenienti da note società di forniture di beni e servizi nel settore alimentare; poi canalizzare la merce, ricevuta mediante artifizi e raggiri, in un sistema di mercato parallelo illecito, presso cui realizzare profitti economici, valutati nell’ordine di complessivi 100.000 euro in nove mesi. I ruoli venivano suddivisi attraverso la designazione della figura per la gestione delle comunicazioni, delle basi di stoccaggio della merce, reperimento degli strumenti per la contraffazione di marchi e la gestione delle risorse nonché la suddivisione dei guadagni illeciti. 

 

Il provvedimento cautelare trae origine da un’indagine condotta dal dicembre del 2019 al settembre del 2020, dai carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia Roma Parioli, nel corso della quale sono state scoperte 14 truffe ai danni di operatori commerciali nel settore enogastronomico.