Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, scuola. Doppi turni e bus in ritardo. I genitori di Passo Corese protestano: "Facciamo trasferire i nostri figli"

Paolo Giomi
  • a
  • a
  • a

L’istituto superiore “Aldo Moro” vive una giornata di passione. Sempre, seppure indirettamente, legata all’emergenza Covid, ma in relazione al trasporto scolastico, che ad una settimana dalla ripartenza dell’anno non si è ancora allineato con gli orari della struttura. E in particolare con il doppio ingresso e la doppia uscita dettati dalla necessità di evitare assembramenti nelle pertinenze della scuola. Viene fuori, però, che ad oggi le Corse della Cotral non sono allineate con il cosiddetto “doppio turno” 8:30-13:30 e 9:40-15:15, tanto che alcuni genitori, ieri mattina, hanno addirittura annunciato – al momento solo verbalmente – la richiesta dei nullaosta per trasferire i propri figli in altri plessi.

 

Proteste provenienti dai Comuni limitrofi, sia della Sabina reatina (le aree maggiormente scoperte, al momento, sembrerebbero quelle di Castelnuovo di Farfa e della direttrice che va verso Poggio Mirteto) che della Sabina romana (Palombara, Montelibretti e Santa Lucia di Mentana), dove addirittura sembrerebbe carente, rispetto allo scorso anno, anche il numero di corse messe a disposizione dalla compagnia regionale del trasporto su gomma, che alle scuole dedica da sempre corse speciali. 

 


“Con Cotral ci stiamo confrontando di continuo, così come con il dirigente scolastico dell’Aldo Moro (Giovanni Luca Barbonetti, ndr), con cui condividiamo la volontà di risolvere il problema quanto prima – spiega l’assessore a scuola e trasporti del Comune di Fara in Sabina, Tony La Torre, recatosi subito al polo didattico “Aldo Moro” per incontrare genitori e dirigenti - Come ogni anno, l’assestamento del trasporto scolastico necessita di alcuni giorni per entrare a pieno regime, e anche oggi (ieri, ndr) ci siamo confrontati con Cotral per cercare di risolvere quanto prima le giuste e legittime criticità sollevate dai genitori questa mattina (ieri mattina, ndr). Fortunatamente, al momento, le criticità riscontrate riguarderebbero alcune porzioni marginali del territorio pendolare, ed è lì che ora si concentreranno gli sforzi per risolvere la questione nel minor tempo possibile”.