Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, sesso con la nipotina di 7 anni davanti alle cugine piccole. Arrestato un 70enne

  • a
  • a
  • a

Una  brutta storia, terminata con un arresto. Un uomo condannato per aver costretto la nipotina, che all'epoca dei fatti aveva 7 anni, a fare sesso davanti alle cuginette. Nei giorni scorsi per il 70enne di Poggio Moiano si sono aperte le porte del carcere dove dovrà scontare la pena che gli è stata inflitta per quelle violenze patite dalla piccola. I carabinieri della stazione di Poggio Moiano, dando esecuzione a un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Roma, hanno tratto in arresto un pensionato settantenne residente in Alta Sabina, ritenuto responsabile di atti sessuali con minorenne e corruzione di minori. All'uomo è stato notificato l'ordine di cattura ed è stato accompagnato nel penitenziario di Vazia.

 

I fatti risalgono all’estate del 2005, quando l’uomo fu arrestato su ordinanza di custodia cautelare, poiché indusse una sua nipotina, all’epoca di sette anni, a compiere atti sessuali con lui, in presenza di due cugine, rispettivamente di 6 e 5 anni. Furono le mamme delle bambine ad accorgersi che qualcosa non andava e a denunciare senza indugi l’accaduto ai carabinieri. Una storia che colpì molto visto che era maturata, come spesso avviene, in ambito familiare. Furono raccolte, in forma protetta le testimonianze delle bambine che nella fase delle indagini preliminari sono state considerate attendibili. Insomma grazie al coraggio delle mamme la storia è venuta in qualche modo a galla. Toccò ai carabinieri all'epoca ricostruire i contorni di questa brutta storia maturata in famiglia.

 


Ne è seguito un lungo iter processuale. L’uomo, che, all’esito del giudizio di appello, è stato condannato alla pena di tre anni, due mesi e un giorno di reclusione, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Rieti per scontare la pena. Deve rispondere anche di corruzione di minori.