Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, mette le figlie in cassa integrazione e continua a farle lavorare. Tre denunce per truffa a Casperia

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Ufficialmente erano in cassa integrazione e percepivano dunque l'assegno dell'ammortizzatore sociale dall'Inps. in realtà continuavano a lavorare.  I Carabinieri del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Rieti hanno denunciato 3 donne di Casperia, per truffa aggravata. Le indagini hanno evidenziato come la titolare di un avviato negozio di quel centro avesse chiesto per le proprie figlie all’Inps, ottenendola, la Cassa Integrazione Guadagni. I controlli esperiti nell’attività commerciale da parte del Nucleo Ispettorato del Lavoro che ha agito in piena sinergia con i colleghi della locale Stazione hanno però dimostrato come le due ragazze, nel periodo coperto dalla Cassa Integrazione Guadagni, per un periodo di 10 settimane avessero in realtà lavorato regolarmente nel negozio. La somma indebitamente percepita da restituire all’Ente previdenziale ammonta a 1.600 euro.