Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Monterotondo, mense scolastiche. Aumenta il costo dei pasti per le famiglie

Matteo Torrioli
  • a
  • a
  • a

Aumenta il costo dei pasti nelle mense delle scuole di Monterotondo. Non si sta parlando di costi spropositati ma, Tanto per fare un esempio, una famiglia che ha un Isee superiore ai 10mila euro spenderà alla fine dell’anno scolastico 2021/2022 circa 60 euro in più rispetto a quello precedente.  Nella delibera con la quale sono state fissate le nuove tariffe si spiega che “tutti i provvedimenti di natura emergenziale finalizzati al superamento dell’emergenza Covid hanno determinato, se pur lieve, un rincaro del costo del pasto della mensa scolastica stante l’impiego di maggior personale, di diversa modalità di trasporto del pasto stesso con aggravio di costi per acquisto di apparecchi per la sigillatura dei pasti”. Pagheranno la tariffa piena pari a 5,01 euro le famiglie con un Isee sopra i 10mila 184 euro. La tariffa sarà ridotta del 25% per le persone in una fascia compresa tra gli 8mila 147 e i 10 mila. 

 


 

Chi ha un Isee tra i 6mila e 500 euro e gli 8mila pagherà una tariffa ridotta del 50% mentre sarà ridotta del 75% per le famiglie con un Isee inferiore ai 6mila e 500. Le tariffe del servizio ed il costo pasto utente, si specifica, saranno valide a partire da ottobre 2021. Inoltre, per i residenti “si intendono mantenere i criteri di tariffe agevolate e la tariffa ridotta del 25% a favore dei secondi figli e successivi, sulle quote d’iscrizione al servizio refezione scolastica”. 

 

Nel frattempo ancora non si conosce quale sarà la ditta che si occuperà del servizio mensa. Scadrà infatti il 15 settembre il termine ultimo per la presentazione di offerte per gestire il servizio nelle scuole di Monterotondo, in particolare nell’asilo nido comunale “Aquilone”, nelle scuole dell'infanzia , nelle scuole primarie e secondarie del I ciclo.  Il bando prevede l’affidamento del servizio dal 2021 al 2025, con la possibilità, come accaduto in passato, di prorogare per altri due anni.  Come tutti ricorderanno, nell’anno scolastico 2020/2021 il Comune di Monterotondo, dopo alcuni ritrovamenti di oggetti metallici nei pasti serviti proprio dalla CIRFood, è stato costretto a sospendere il servizio mentre i carabinieri della Compagnia di Monterotondo indagavano per individuare il responsabile, o i responsabili, di questi gesti.