Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti Covid, il bollettino del 21 luglio: 12 nuovi casi e 2 guariti. i positivi risalgono a 42

  • a
  • a
  • a

Dodici nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 e 2 guariti. Sono i numeri del bollettino sanitario sull'emergenza coronavirus della Asl di Rieti di mercoledì 21 luglio. I nuovi casi sono stati riscontrati a Rieti (1),  Borgo Velino (2), Contigliano (1),  Labro (1), Montopoli in Sabina (2), Poggio Bustone (1),  Poggio Mirteto (3) e Tarano (1).  Ci sono due guariti entrambi a Rieti. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 260 tamponi e dunque il numero dei test dall'inizio della pandemia sale a 102.855; 42 è il numero totale dei positivi in provincia di Rieti, poiché 2 pazienti positivi sono stati presi in carico, per competenza, da una Asl di Roma.   

L’incidenza nel Lazio dei casi positivi ogni 100mila abitanti nella fascia di popolazione over 50 rappresenta meno del 5% ed è più bassa di almeno 10 volte l’incidenza complessiva. "Questo significa che il virus sta circolando soprattutto tra i giovani ed è indispensabile che si vaccinino, per due motivi: contribuire a ridurre la diffusione e raggiungere l’obiettivo dell’immunità di gregge che significa la messa in sicurezza dell’intera comunità. Nel Lazio si stanno sequenziando il 100% dei casi positivi e la variante Delta ad oggi è superiore al 60%, per questo è importante vaccinarsi e completare il ciclo vaccinale. Oggi arriviamo a 6,4 milioni di somministrazioni di vaccino e registriamo 0 decessi a testimonianza che la vaccinazione riduce le complicazioni". Lo comunica in una nota l’Unità di crisi della Regione  Lazio. 

 

"Oggi nel Lazio superiamo i 6 milioni e 300 mila vaccini somministrati. L’obiettivo di raggiungere l’8 di agosto il 70% della popolazione in doppia dose è credibile e raggiungibile". Lo ha detto l’assessore alla Sanità e Integrazione Socio Sanitaria della Regione  Lazio, Alessio d’Amato, in visita al camper operativo per le somministrazioni dei vaccini anti- Covid a Fiumicino, assieme al presidente della Regione, Nicola Zingaretti. "In questi ultimi giorni - ha continuato D’Amato - abbiamo un numero di casi in aumento e questo è legato soprattutto a un calo delle tensioni che abbiamo avuto circa dieci giorni fa, a testimonianza che non bisogna mai dare chance al virus. Però - ha aggiunto l’assessore - voglio anche dare un messaggio di serenità: attualmente i casi positivi sull’intera area regionale sono la metà di altre grandi regioni, per cui non c’è alcun aspetto di allarme, nè alcun elemento che possa riguardare la pressione sulla rete ospedaliera".