Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, assunti otto nuovi vigili urbani

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Si rafforza il corpo della Polizia Municipale di Rieti. Otto vigili urbani andranno a rimpinguare l’organico attualmente in servizio. I nuovi vigili sono tutti vincitori di concorso, quattro entreranno in pianta organica da subito mentre gli altri quattro prenderanno servizio tra qualche settimana. Per la polizia municipale una vera boccata d’ossigeno vista la carenza di organico e l’età media elevata degli agenti“Si tratta di un primo passo verso la riorganizzazione dell’intero corpo – sottolinea l’assessore alla polizia municipale, Onorina Domeniconi -. Veniamo da un periodo difficile che ha messo a dura prova non solo i cittadini ma anche coloro che sono stati costretti a lavorare in condizioni difficili durante la pandemia esponendosi in prima persona e, come accaduto per molti dei nostri vigili urbani, contraendo anche il virus. Queste otto nuove unità, di cui quattro subito in servizio, ci permetteranno di gestire meglio i servizi e soprattutto essere più presenti sul territorio: la sicurezza dei cittadini e far rispettare le regole restano le nostre priorità”.

Tuttavia le criticità rimangono visto che con i nuovi arrivi il personale in servizio nella sede di via della Foresta supereranno di poco le cinquanta unità. Ancora pochi per un Comune che sfiora i 50 mila abitanti. Per questo si ricorrerà anche all’impiego di personale stagionale. “La progressiva riduzione del numero degli agenti della polizia locale e il moltiplicarsi dei compiti e delle funzioni a cui oggi sono chiamati – spiega Domeniconi – rende necessario un incremento del personale che seppur in periodi limitati consentiranno di attivare servizi di controllo e prevenzione sull’uso dei telefonini durante la guida, il mancato suo delle cinture di sicurezza, guida sotto l’effetto di droga e alcol nonché una maggiore presenza all’interno del centro storico e al Terminillo”. Ma ad entrare in servizio non saranno solo nuovi vigili urbani ma anche un nuovo autovelox e dispositivi per il rilevamento a distanza dei limiti di velocità.

“Come detto la sicurezza stradale resta al primo posto – continua l’assessore Onorina Domeniconi – per questo verranno potenziati le postazioni fisse e mobili in grado di garantire un controllo sistemico e continuativo di tratti di strada caratterizzati da criticità e ad elevata percentuale di incidenti spesso mortali. Per questo motivo andremo ad ammodernare la postazione fissa di rilevamento della velocità oggi in funzione sulla Rieti-Terni in direzione Terni ma anche a provvedere ad istallarne una nuova in un tratto di strada che nel tempo si è caratterizzato per la presenza di condotte di guida in costante violazione delle norme sulla sicurezza stradale e di fatto causa di molti incidenti anche purtroppo mortali come il tratto che dalla superstrada Rieti-Terni porta sulla Salaria a Villa Reatina. A questo – conclude l’assessore Domeniconi – si deve aggiungere l’attivazione a breve in quattro punti strategici della città di semafori intelligenti in grado di rilevare sia i limiti di velocità ma anche chi passa con il rosso”.