Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, ubriaco minaccia con un coltello il coinquilino. Paura a Stimigliano, un ferito in ospedale

  • a
  • a
  • a

Minaccia il coinquilino con un coltello. Tutta colpa dell'alcol, ma la lite avvenuta in un'abitazione di Stimigliano poteva sfociare in una tragedia.  I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Poggio Mirteto, hanno denunciato a piede libero R.O. 30 anni nigeriano.

 

L'uomo tre giorni fa, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di alcool, all’interno dell’abitazione di Stimigliano dove vive con un suo connazionale, ha distrutto alcuni suppellettili, si è impossessato di un coltello da cucina ed ha aggredito il suo coinquilino accusandolo di avergli nascosto le chiavi di casa, quindi si è allontanato velocemente facendo perdere le proprie tracce. Le urla sono state ascoltate dai vicini e sul posto poco dopo sono piombati i carabinieri che hanno trovato la vittima dell'aggressione sanguinante. aveva una brutta ferita alla testa probabilmente provocata da un taglio con il coltello. Nella colluttazione con il connazionale si è ferito. Questa una prima ricostruzione. Tuttavia i militari hanno ricostruito la dinamica della lite raccogliendo la testimonianza dell'aggredito e si sono messi a cercare il suo connazionale che è stato rintracciato e bloccato, ancora ubriaco, poco lontano dall'abitazione. 

 

 

La vittima, ferita alla testa, ha dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari dell’Ospedale di Civita Castellana che lo hanno giudicato guaribile in sette giorni, mentre l’aggressore è stato deferito alla Procura della Repubblica di Rieti per lesioni personali e danneggiamento. L'uomo ferito è stato dichiarato comunque fuori pericolo. La ferita è stata medicata ed è tornato a casa dove dovrà rispettare alcuni giorni di riposo. Sono in corso degli accertamenti da parte dei carabinieri per capire se il nigeriano denunciato in passato è stato protagonista di altri episodi di violenza nella zona o altrove. Quello che è apparso chiaro è che al momento dell'aggressione era comunque ubriaco. Poco prima aveva alzato il gomito in vari locali della zona intorno a Stimigliano.