Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, pakistana condannata per estorsione. Catturata dai carabinieri a Contigliano

  • a
  • a
  • a

Pakistana condannata per delle minacce condotta in carcere. Era stata denunciata dalla Questura di Rieti per il reato di estorsione in concorso commesso a Rieti tra il 2011 e il 2012. Si tratta di una 60enne cittadina pakistana residente a Contigliano, già nota alle Forze dell’Ordine. 


La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rieti, a seguito della condanna, aveva emesso nei suoi confronti, un provvedimento restrittivo della libertà personale, dovendo espiare la pena di 3 anni e 6 mesi di reclusione, ma, nel frattempo, si era resa irreperibile.


La tempestiva sinergia e scambio di informazioni tra la locale Questura ed il Comando Provinciale Carabinieri di Rieti ha fatto si che la stessa, l’altra sera, venisse rintracciata presso la propria abitazione, dai Carabinieri di Contigliano, i quali hanno proceduto al suo arresto notificandogli il provvedimento restrittivo. Svolte le formalità di rito, la donna è stata associata presso la Casa Circondariale di Roma-Rebibbia ove sconterà la pena.