Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, senza mascherina aggredisce poliziotti insieme e al padre al fratello. Poi tenta la fuga per evitare la multa

  • a
  • a
  • a

Continua l'attività di controllo del territorio in tutta la provincia, programmata dal Questore di Rieti Maria Luisa Di Lorenzo, finalizzata alla prevenzione ed alla repressione dei reati, nonché, soprattutto alla verifica delle stringenti misure anti covid-19 disposte per il contenimento della diffusione del coronavirus.  Durante questi servizi, nella serata di sabato, in pieno centro storico, un giovane, che non indossava la mascherina, mentre stava per essere sanzionato dagli Agenti della Questura di Rieti, dopo essersi rifiutato di fornire le proprie generalità, è fuggito per evitare la sanzione, spalleggiato dal padre e da suo fratello che, nel frattempo, stavano aggredendo verbalmente gli uomini della Polizia di Stato con insulti e minacce alla presenza di numerosi cittadini che, particolarmente stupiti dal comportamento dei tre uomini, in quel momento, affollavano l'area del centro cittadino.

 Il ragazzo fuggito, successivamente identificato per il reatino P.R., del 2003, è stato bloccato dopo pochi metri, tratto in arresto e messo a disposizione della locale Autorità Giudiziaria che ne ha disposto la traduzione agli arresti domiciliari e davanti alla quale dovrà rispondere dei reati di resistenza ed oltraggio a Pubblico Ufficiale.  Il padre P.M., del 1967, e suo fratello P.F. del 2004, invece, sono stati denunciati in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria: il primo, per il reato di minacce a Pubblico Ufficiale ed il secondo per i reati di resistenza, oltraggio a Pubblico Ufficiale, rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale, nonché per il reato di lesioni, in quanto il minore, durante il controllo, ha avuto una colluttazione con uno degli Agenti che, nella circostanza, ha riportato delle contusioni, fortunatamente non gravi.  

 

Complessivamente, nel week end appena trascorso, le pattuglie delle Forze di Polizia, hanno proceduto al controllo di oltre 60 veicoli, 300 persone ed oltre 70 attività commerciali. Durante i controlli, 1 persona è stata sanzionata dalla Polizia Municipale di Rieti, mentre 13 sono state le persone sanzionate dalla Polizia di Stato per la violazione delle misure anti Covid- 19; oltre al ragazzo arrestato, per le altre dodici la sanzione ha riguardato il mancato rispetto delle distante interpersonali all'interno di un esercizio pubblico che aveva consentito la consumazione della cena senza rispettare il limite massimo di quattro persone per tavolo.  L'esercizio pubblico, sanzionato nella circostanza, ha subito da parte della Polizia di Stato anche la sanzione amministrativa accessoria della chiusura per 5 giorni.