Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fara in Sabina, parcheggio a pagamento alla stazione di Passo Corese. Affidata la gestione

  • a
  • a
  • a

Sarà la società umbra Park It srl a prendere in gestione il nuovo parcheggio a pagamento della stazione ferroviaria Fara Sabina-Montelibretti di Passo Corese. L’azienda, tra le più quotate in Italia nella gestione e nell’automazione di aree di sosta e già gestore dei parcheggi degli aeroporti di Fiumicino e Ciampino, si è infatti aggiudicata il bando per le realizzazione e la gestione della nuova area di sosta sorvegliata da realizzare nella porzione “bipiano” del parcheggio della stazione ferroviaria di Passo Corese e nelle aree adiacenti: 274 posti auto in tutto, con 6 stalli riservati ai portatori di handicap e 268 alle altre vetture. Il contratto di gestione è stato sottoscritto nella giornata di ieri tra l’amministrazione Comunale di Montelibretti, titolare dell’area, e i rappresentanti della società, che ora realizzeranno gli interventi necessari sull’area, in modo tale da poter aprire le sbarre del nuovo parcheggio riservato a partire dal prossimo autunno. Garantite le tariffe imposte dal Comune, che vanno dai 40 centesimi l’ora per la sosta oraria ai 160 euro dell’abbonamento annuale, passando per la tariffa giornaliera da 2 euro, la mensile da 30 euro, la trimestrale da 60 euro, e la semestrale da 90 euro.

 

L’area sarà ora delimitata da sbarre in entrata e uscita, e sarà dotata di un sistema di videosorveglianza all’avanguardia che renderà più sicura la sosta per quanti vorranno lasciare l’auto nel parcheggio a pagamento. Un parcheggio che, vale la pena ricordarlo, riguarderà solo il 30% della totale capacità dell’area di sosta di località Prato dell’Olmo, con il restante 70% che resterà totalmente gratuito. 

 

Lo ribadisce ancora il primo cittadino di Montelibretti, Luca Branciani, che si dichiara “soddisfatto per un importante risultato destinato a porre un nuovo importante tassello sulla riqualificazione dell’intera area di Prato dell’Olmo, dove come Comune abbiamo investito molto, sia in termini di risorse che in termini di progettualità. Nei prossimi mesi – prosegue il primo cittadino montelibrettese – chi vorrà potrà, spendendo una cifra che in molti casi è inferiore a quella di un caffè, lasciare la propria auto in un’area di sosta sicura e sorvegliata, e potersi recare a lavoro o all’università in totale tranquillità e sicurezza. Per tutti gli altri resterà comunque intatta la possibilità di usufruire della stragrande maggioranza dei parcheggi, che resteranno totalmente gratuiti. La volontà di rendere il bipiano un parcheggio all’avanguardia rientra nel più ampio piano di riqualificazione di una zona che era totalmente abbandonata, e che ora invece, con la riqualificazione dell’autostazione dei bus Cotral, con la realizzazione del parcheggio sorvegliato, e con l’imminente apertura di un locale commerciale per il consumo di alimenti e bevande, quello pure appena assegnato, diventerà uno spazio non solo di transito ma anche di sosta e condivisione. E di questo, come amministrazione, possiamo dirci estremamente fieri”.