Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, riaprono le piscine. Ma per ora il tempo non ha aiutato i gestori

Esplora:

M. P.
  • a
  • a
  • a

Rieti, tutti in acqua… o quasi. Da ieri, sabato 15 maggio, infatti, come stabilito dal decreto governativo, hanno riaperto le piscine all’aperto, mentre per quelle al chiuso si dovrà aspettare il primo giugno.  Nel caso di Rieti e provincia l’attesa quasi sicuramente durerà di più; difficile pensare, infatti, che il meteo conceda la possibilità di andare a farsi una nuotata all’aperto se non a partire dal mese prossimo. Intanto, però, i titolari delle piscine della città si stanno attrezzando per non farsi trovare impreparati all’appuntamento quando, finalmente, si potrà tornare a tuffarsi e nuotare con il bel tempo, anche se nel rispetto delle norme sul distanziamento anti Covid. 

 

“Noi siamo pronti a riaprire e ad accogliere i clienti nella nostra piscina all’aperto - dice Claudio Iacoboni de La Foresta Sporting Club di via della Foresta -. Stiamo aspettando dal Governo misure chiare cui attenerci e l’arrivo del tempo bello: al momento non sono arrivati né l’uno, né l’altro. Contiamo comunque di poter essere operativi dalla prima settimana di giugno”.  L’anno scorso, in estate, le piscine sono rimaste aperte e poi a ottobre, con l’arrivo della seconda ondata pandemica, gli impianti sono stati chiusi ritenendo che, insieme alle palestre, fossero un luogo di contagio. Fino all’ultimo decreto governativo che ha messo nero su bianco la road map delle riaperture, ispirata alla gradualità, stabilendo appunto che gli impianti natatori all’aperto e in zona gialla avrebbero riaperto ieri, 15 maggio, mentre quelli al chiuso - così come le palestre - il primo giugno. Sono attese intanto questa settimana le nuove misure che andranno a modificare il decreto in vigore dal 26 aprile scorso: tra le ipotesi lo spostamento in avanti del coprifuoco - alle 23 o alle 24 -, i centri commerciali aperti nel week end dal 22 maggio e le feste di matrimonio consentite da metà giugno.

 

A proposito di piscine, nell’estate in arrivo la città farà a meno della piscina comunale di Città Giardino, interessata dai lavori di riqualificazione legati al progetto “Rieti 2020” finanziato dal bando “Periferie” del Governo. Gli interventi, per un costo di poco più di un milione, come annunciato pochi giorni fa dal consigliere comunale con delega allo Sport, Roberto Donati, partiranno a giugno e dureranno quattro mesi.