Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, al via la riqualificazione di Porta d'Arce. Pista ciclabile da Campomoro alla stazione

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

Il Comune ha consegnato ieri, lunedì 3 maggio,  i lavori, rientranti nel capitolo “decoro urbano” del progetto di rigenerazione “Rieti 2020” finanziato dal bando Periferie del governo Renzi, che riguardano la pista ciclabile che corre sotto Campomoro, sul lungo Velino fino a ponte Cavallotti, l’area verde antistante porta d’Arce e la ciclopedonale che sempre da porta d’Arce conduce alla stazione: la somma destinata a questi interventi è di mezzo milione di euro. 

 

Si tratta, come detto e già annunciato nei mesi scorsi dall’assessore ai Lavori pubblici, Antonio Emili, dalle pagine del Corriere di Rieti, dell’installazione dell’impianto di illuminazione della ciclovia che si snoda attraverso uno dei percorsi paesaggistici più suggestivi della città.  “Contestualmente – disse l’assessore – si interverrà nell’area verde antistante Porta d’Arce per riqualificarla e abbellirla come merita e si provvederà alla pavimentazione del percorso pedonale che sempre da qui porta alla stazione”. 
Annunciato per la fine di marzo scorso, l’avvio dei lavori è slittato per i tempi richiesti dall’approvvigionamento dei materiali da parte dell’impresa appaltatrice. I primi interventi a partire saranno quelli riguardanti il percorso ciclo-pedonale da porta d’Arce alla stazione, poi sarà la volta dell’illuminazione pubblica della ciclabile sotto Campomoro e ultima la riqualificazione della piazzola davanti porta d’Arce, prima occupata dal distributore e ora da un’area verde che versa in stato di abbandono. 

 

Altra urgenza, forse la più impellente per chi frequenta il tratto di ciclabile che dal lungo Velino Cafè arriva a ponte Cavallotti, è lo stato dell’asfalto della pista stessa, che in alcuni punti, addirittura, non c’è più e in altri presenta spaccature e avvallamenti tali da renderla impraticabile. “Cercheremo di intervenire anche lì – assicura l’assessore Emili – utilizzando le risorse dei ribassi degli altri lavori”. 
Tempi più lunghi richiederà invece la riqualificazione di ponte Cavallotti, opera che impegnerà 800 mila euro, sempre provenienti da Rieti 2020, e che prevede il ripristino della struttura originaria e la sua connessione alla sottostante pista ciclabile; l’assessore, in questo caso, conta di affidare il progetto entro breve – si era parlato di fine aprile scorso – e di avviare i lavori a inizio dell’anno prossimo. 
Nel progetto in questione è previsto uno spazio, ai lati del ponte su via Salaria, pedonale e per le biciclette. Un progetto di riqualificazione dell’area atteso da anni dai residenti in quanto lasciato nel degrado dopo la chiusura dello storico distributore di benzina. Ora invece l’intera area verrà adeguata alle nuove esigenze dei residenti e soprattutto diventerà un biglietto da visita per chi arriverà da fuori città.