Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti Covid, centro vaccinale da mille dosi al giorno nella caserma Verdirosi

Paola Corradini
  • a
  • a
  • a

Bisogna correre e in fretta. Perché il pensiero che accomuna tutti, dalla politica, ai medici, passando per le associazioni di categoria e i cittadini è che per uscire dalla pandemia la campagna vaccinale deve accelerare. E Rieti non rimane indietro. Domani alle 11 verrà inaugurato il nuovo centro vaccinale anti-Covid della Asl all'interno della caserma Verdirosi. All’inaugurazione saranno presenti, l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato, il direttore generale della Asl Marinella D’Innocenzo e il comandante della Scuola Interforze per la Difesa Nbc, generale Emilio Corbucci. Non potrà essere presente il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti perché ancora in quarantena essendo venuto a contatto con un collaboratore positivo al Covid.

L'apertura del nuovo hub vaccinale è un altro passo fondamentale per aumentare il numero di cittadini vaccinati che, se continuerà la fornitura dei vaccini, come i numeri confermati dal Commissario Figliuolo che ha parlato di oltre 2 milioni di dosi entro il 29 aprile cui si aggiungono gli altri 2 milioni e 300 mila già divise tra le regioni, a Rieti potrebbero arrivare anche a mille in un giorno. La scelta della Scuola Nbc è arrivata dopo un incontro tra Asl e comando della caserma Verdirosi cui è seguito il via da parte dell'assessorato regionale alla Sanità. In attesa dell'ok da parte dell'assessore D'Amato la Asl aveva già effettuato più di un sopralluogo tecnico per definire la struttura del centro che, proprio come l'ex Bosi, avrà un punto accoglienza, i box vaccinali e una sala di attesa per l'osservazione post vaccino. I cittadini potranno parcheggiare in piazza Beata Colomba dove, anche grazie al supporto del Comune , verranno riservati posti auto per chi dovrà ricevere la somministrazione accedendo all'interno della struttura dall'ingresso secondario che affaccia sulla piazza per raggiungere l'hub di oltre 100 metri quadri allestito in una delle due mense che si trovano all'interno della caserma.

 

Ad oltre un anno dalla pandemia l'esercito, con la scuola Nbc, sempre messasi a disposizione di istituzioni e azienda sanitaria, scende in campo in modo chiaro e diretto mettendo a disposizione uno spazio all'intera città per vincere la corsa contro il tempo e sconfiggere il virus attraverso una vaccinazione di massa. Al momento, per quanto riguarda il tipo di vaccini che verranno somministrati, l'ipotesi più probabile è che saranno utilizzati Pfizer e BioNTech come già sta avvenendo negli altri centri della provincia e all'ex Bosi. All'inaugurazione di domani, come da protocollo, è stato invitato anche il Commissario straordinario per l'emergenza Francesco Paolo Figliuolo ma ad oggi, anche per un discorso di sicurezza, la sua presenza non è stata confermata ufficialmente.