Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fara in Sabina in zona rossa. Spostamenti, scuole e negozi. L'ordinanza firmata da Zingaretti, scarica il pdf

  • a
  • a
  • a

Ora è ufficiale. Fara Sabina sarà zona rossa da domani, 2 aprile e per i successivi 15 giorni. Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha firmato l'ordinanza che impone la zona rossa nel secondo comune della provincia di Rieti. L'ordinanza entra in vigore all'una di notte di venerdì 2 aprile. (Clicca qui per scaricare l'ordinanza in Pdf).
Nell'ordinanza si spiega perché è necessario imporre le restrizioni maggiori a Fara. La Asl di Rieti ha registrato 46 nuove positività al Covid dal 18 al 24 marzo con un'incidenza di 329,61 infettati ogni 100 mila abitanti. Situazione che è peggiorata dal 25 al 31 marzo con 92 contagi e l'incidenza che è schizzata a 666,38, per oltre 250 ossia il limite imposto dall'ultimo decreto del governo per decretare le zone rosse. Dunque dopo il summit in Prefettura della mattina del 1 aprile è stata decretata la zona rossa.
Queste le misure contenute nell'ordinanza.
 

Il Presidente della Regione Lazio ha firmato da poco l’ordinanza che stavamo aspettando. Le disposizione saranno in...

Pubblicato da Roberta Cuneo su Giovedì 1 aprile 2021

 

Spostamenti: E' vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dal territorio comunale dai territori in zona rossa nonché, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. E' consentito muoversi per lo svolgimento della didattica in presenza dove consentita. Il transito sui territori in zona rossa è consentito qualora necessario a raggiungere ulteriori territori non soggetti a restrizioni negli spostamenti.
Attività motoria: Sospese tutte le attività sportive anche quelle nei centri sportivi all'aperto. È consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie. È altresì consentito lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all'aperto e in forma individuale. 
Scuole: Dal 7 aprile 2021 si applicano le misure nazionali in corso di adozione dettate per i territori zona rossa. Dunque nessuna misura particolare rispetto a ciò che succede a livello nazionale
Negozi: Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità. Centri commerciali chiusi nel week end. Chiusi i mercati salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie. 

 


 

Ristorati e bar: Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale a condizione che vengano rispettati i protocolli o le linee guida diretti a prevenire o contenere il contagio. Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l'attività di confezionamento che di trasporto, nonché fino alle ore 22 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.
Lavoro:  I datori di lavoro pubblici limitano la presenza del personale nei luoghi di lavoro per assicurare esclusivamente le attività che ritengono indifferibili e che richiedono necessariamente tale presenza, anche in ragione della gestione dell’emergenza. Il personale non in presenza presta la propria attività lavorativa in modalità agile.