Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Amatrice, sindaco morto. Sabato 27 marzo i funerali in forma privata di Antonio Fontanella. Ci sarà la diretta streaming

  • a
  • a
  • a

Domani, 27 marzo, alle ore 14.30 si svolgeranno ad Amatrice i funerali di Antonio Fontanella ed è proclamata giornata di lutto cittadino. Il sindaco, che aveva accusato un malore lo scorso sabato 20 marzo, è purtroppo venuto a mancare nella giornata di giovedì 25 marzo presso il Policlinico Gemelli dove era ricoverato.  A causa delle limitazioni legate alla pandemia da Covid19, i funerali si terranno in forma privata. Per consentire una partecipazione, seppur in forma virtuale, la funzione sarà trasmessa in streaming nella pagina Facebook del Comune di Amatrice ed in diretta sulle frequenze di MEP Radio organizzazione.

Gli attestati di stima ricevuti in queste ore, sia da parte della popolazione che di molte autorità, testimoniano la bontà del lavoro effettuato per questo territorio da Fontanella nel corso degli anni. In particolare c’è da sottolineare l’enorme lavoro di preparazione del programma di ricostruzione dell'intero comune che lo ha impegnato fino agli ultimi giorni e che permetterà, finalmente, l’avvio del processo di ricostruzione anche nel centro cittadino.

Il legame che Antonio Fontanella ha avuto con questo territorio è testimoniato, soprattutto in queste ore, dalla volontà espressa dalla famiglia di devolvere alla sua Amatrice, al posto dei fiori, le donazioni che potranno essere effettuate tramite bonifico con causale “Adotta un Opera CODICE 037 Complesso di San Francesco” Comune di Amatrice  IT 37 O 08327 73470 000000005400. La strada maestra tracciata per il processo di ricostruzione rimarrà un segno indelebile nella storia di Amatrice.

 

Antonio Fontanella era nato ad Amatrice il 14 giugno 1950. Laureato in Sociologia presso La Sapienza di Roma, dal 1978 al 1980 ha lavorato presso il CIM di Rieti. Dal 1981 al 1988 è stato docente presso il CRPF (Alberghiero) di Amatrice; Dal 1989 al 2000 è stato responsabile della SAZ (Sezione Agricola di Zona di Amatrice) della Regione Lazio. Dal 2000 al 2011 è stato direttore dell'Albergo Scuola di Amatrice. Successivamente si è dedicato all'imprenditoria nel settore agroalimentare. È stato Presidente della Pro Loco di Amatrice dal 1978 al 1980, dal 1980 al 1985, dal 1993 al 1995 Consigliere comunale, dal 1995 al 2004. Sindaco di Amatrice e assessore dal 2004 al 2009 e dal 2019 a marzo 2021 È stato Presidente del Centro Commerciale Naturale di Amatrice.