Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, delicato intervento agli occhi alla casa della salute di Magliano Sabina grazie al nuovo macchinario

  • a
  • a
  • a

Eseguito un delicato intervento all'occhio nelle sale operatorie della casa della salute dell'ex ospedale Marzio Marini di Magliano Sabina. A darne notizia è la Asl con una nota nella quale si legge che è stato eseguito il primo intervento di chirurgia oftalmica ad alta complessità grazie all’installazione di una strumentazione polifunzionale per la chirurgia della cataratta e vitreo-retinica di ultima generazione.  

 

 

Grazie all’attivazione di una strumentazione polifunzionale per la chirurgia della cataratta e vitreo-retinica di ultima generazione, venerdì scorso, 19 marzo, presso la Casa della Salute di Magliano Sabina, è stato eseguito il primo intervento, ad alta complessità di chirurgia vitreo-retinica, su un paziente di 71 anni residente in provincia di Rieti.  L'uomo, precedentemente operato per distacco di retina, è stato sottoposto ad un intervento di rimozione dell’olio di silicone dalla camera vitrea e di revisione retinica. "La nuova tecnologia, consente al reparto di Oftalmologia della Asl di Rieti diretto dal dottor Fabio Fiormonte l'esecuzione di interventi chirurgici con tecnica mini-invasiva. Tale tecnica permette una precoce de-ospedalizzazione del paziente e un recupero visivo più rapido rispetto alle metodiche tradizionali utilizzate sino ad ora", si legge nella nota della Asl. 

"L’Azienda Sanitaria Locale di Rieti è l’unica Azienda, tra quelle presenti nelle province del Lazio, a poter offrire, in una struttura territoriale di cure primarie e di continuità assistenziale, rappresentata dalla Casa della Salute di Magliano Sabina, questa tipologia di procedura chirurgica ad alta complessità", sostengo dalla direzione aziendale.

 

 

La riattivazione per chirurgia a bassa intensità delle sale operatorie del Marzio Marini è stato uno dei punti programmatici dell'attuale dirigenza guidata da Marinella D'Innocenzo. Le camere operatore del Marzio Marini furono ristrutturate appena prima la chiusura dell'ospedale avvenuta tra il 2011 e il 2012. Quando on Zingaretti poi la struttura è stata riconvertita in Casa della Salute è partito il processo per riattivare l'attività chirurgica e in questo senso l'attività oculistica nella casa della salute è stata sempre al primo posto.