Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti Covid, il bollettino del 15 marzo: morto anziano, 26 nuovi casi e 6 guariti

  • a
  • a
  • a

Rieti, emergenza coronavirus, la Asl ha diffuso il bollettino relativo all'andamento della pandemia del 15 marzo. Nelle ultime 24 ore si registrano un decesso, 26 nuovi casi e 6 guariti. A perdere la vita un anziano di 81 anni anni che era ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale de' Lellis di Rieti.

 

I nuovi casi sono stati riscontrati a Rieti (10), Belmonte in Sabina (1), Casaprota (1), Cittaducale (2), Fara in Sabina (4), Forano (1), Monte San Giovanni (1), Monteleone Sabino (1), Nespolo (1), Pescorocchiano (1),  Poggio Catino (1),  Poggio Mirteto (1) e Tarano (1). Si registrano 6 nuovi guariti: (4) Rieti,  (1) Contigliano (1), Poggio Moiano (1). Numero tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore: 50. Numero totale tamponi eseguiti: 61.269.  Si registra un decesso: un uomo di 81 anni (reparto Terapia Intensiva ospedale provinciale Rieti). Totale positivi in provincia di Rieti: 891. 

 

Intanto sulla situazione nella Regione Lazio, che da lunedì 15 marzo è in zona rossa, è intervenuto il presidente Nicola Zingaretti: "Il Lazio e' una delle regioni italiane che sulla lotta al Covid si è mossa con piu' efficacia e celerità anche per merito della presenza sul nostro territorio di personale sanitario, di strutture di eccellenza nel campo medico e scientifico e della ricerca farmaceutica". Lo ha detto presentando in Consiglio regionale la nuova maggioranza allargata al M5s. "Anche grazie a una rete che alla fine ha risposto malgrado avesse alle proprie spalle oltre un decennio di commissariamento - ha aggiunto - Gli indicatori della nostra regione sono migliori di molti trend che hanno segnato la vita del nostro Paese, il tasso del contagio nel Lazio e' di 4.300 casi ogni 100mila, quasi il 20% in meno rispetto al dato nazionale malgrado nel nostro territorio ci sia la metropoli più grande d'Italia. Il tasso di mortalita', drammatico, è di 105 deceduti ogni 100mila abitanti, quasi il 40% in meno rispetto alla media nazionale. Probabilmente legato a una tendenza a una forte ospedalizzazione che comunque siamo riusciti a garantire - ha concluso - abbiamo superato nel fine settimana le 670mila dosi di vaccino somministrato, siamo la prima regione per numero degli anziani over 80 vaccinati".