Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, lavori al via nei quartieri di Campomoro e Porta d'Arce

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

Rieti, entro la fine del mese prenderanno il via i lavori di decoro urbano lungo la pista ciclabile che corre sotto Campomoro, sul lungo Velino, e arriva a ponte Cavallotti.  Si tratta, in particolare, come già annunciato nei mesi scorsi dall’assessore ai Lavori pubblici, Antonio Emili, dalle pagine del Corriere di Rieti, dell’installazione dell’impianto di illuminazione della ciclovia che si snoda attraverso uno dei percorsi paesaggistici più suggestivi della città. “Contestualmente – dice l’assessore – si interverrà nell’area verde antistante Porta d’Arce per riqualificarla e abbellirla e si provvederà alla pavimentazione del percorso pedonale che da Porta d’Arce conduce alla stazione”. Per questi interventi destinata la somma di 500 mila euro, fondi stanziati dal bando Periferie.

 

MERCATO COPERTO

In disuso da trent’anni, l’ex mercato coperto di via Pontenziani, nel cuore della città, tornerà a vivere sotto le vesti di un centro di esposizione e somministrazione di tipicità locali e di divulgazione culturale accogliendo iniziative ed eventi. Sul recupero di questo manufatto l’amministrazione comunale ha dirottato 2 milioni e 800 mila euro del progetto di rigenerazione urbana Rieti 2020 legato al bando Periferie del governo Renzi. Con un certo anticipo rispetto ai programmi di due mesi fa, Emili ha accorciato i tempi di affidamento della progettazione, fissandolo ad aprile prossimo. “Contiamo di procedere in tal senso entro quel mese – sottolinea - e, trattandosi di un recupero importante perché la struttura da riconvertire è grande, la progettazione richiederà diversi mesi, che pensiamo di chiudere entro l’anno in modo che a inizio 2022 si possa partire con i lavori”. Tempi più o meno simili a quelli necessari per la riqualificazione di ponte Cavalotti, che verrà risanato attraverso il ripristino della struttura originaria e la sua connessione alla sottostante pista ciclabile che corre lungo il fiume. Un’opera che impegnerà 800 mila euro – sempre provenienti da Rieti 2020 – ma che, a differenza dell’ex mercato coperto, richiederà tempi più brevi. “Anche in questo caso – conclude Emili – contiamo di affidare il progetto entro aprile e di avviare i lavori a inizio 2022”.

 

ASCENSORE IN CENTRO

Si resta ancora in attesa del rilascio del nulla osta da parte dell’ufficio Usti regionale per la messa in funzione della struttura che collegherà via San Pietro Martire con piazza Battisti, completata e collaudata a dicembre 2019. Da aprile dell’anno scorso ha avuto inizio una fitta corrispondenza tra lo stesso ufficio e il Comune per cercare di superare l’ostacolo che ha allungato a dismisura i tempi di messa in funzione dell’impianto, finanziato dalla Regione con un 1,3 milioni di euro.