Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti Covid, le scuole di Fara Sabina a rischio chiusura

  • a
  • a
  • a

Scuole a rischio chiusura in tutto il territorio comunale. L’ipotesi, che potrebbe anticipare addirittura un nuovo “spegnimento” di tutte le campanelle del Lazio, rischia di tramutarsi in fatto concreto nel caso in cui, tra oggi 2 marzo e domani, i risultati dei tamponi effettuati alla scuola per l’infanzia della frazione di Borgo Quinzio, unitamente a quelli relativi al polo didattico “Aldo Moro” di Passo Corese, dovessero certificare un nuovo incremento dei contagi tra gli studenti dei plessi del secondo Comune della Provincia, da giorni alle prese con il “cluster” della scuola paritaria “Santa Croce”, chiusa almeno fino a domani dopo i 17 contagi riscontrati tra i 21 alunni iscritti, i 3 membri del personale e i diversi genitori dei bimbi che risulterebbero positivi al Covid-19.

 

Già nel pomeriggio di domenica il sindaco Roberta Cuneo, intervenendo in merito, non escludeva la possibilità di una serrata per tutte le scuole, ma anzi ne anticipava l’eventualità: “Stiamo seguendo con attenzione i casi che si stanno registrando in questi giorni all’interno delle scuole del nostro territorio - spiega il sindaco Cuneo - purtroppo le positività al Covid-19 continuano ad aumentare e il virus si diffonde velocemente in famiglia, per questo motivo, insieme ai dirigenti scolastici e alle autorità sanitarie preposte al controllo e alla gestione di questa emergenza epidemiologica, nelle prossime ore faremo il punto della situazione, anche per valutare se è necessario o meno attuare una chiusura delle scuole, con l’attivazione della didattica a distanza, per non ritrovarci a breve in una situazione più difficile per tutti. Chiedo ai miei concittadini di rispettare le norme di prevenzione, e soprattutto a coloro che sono in quarantena preventiva – prosegue la Cuneo - di rimanere a casa e non sottovalutare i sintomi, anche i più lievi, perché abbiamo visto che molti casi di positività, soprattutto fra i più giovani, sono asintomatici o paucisintomatici. Ora è importante essere responsabili per tutelare la propria salute, quella di chi ci sta accanto e dell’intera comunità”.

 

L’incremento costante dei nuovi positivi, non soltanto tra gli studenti, riporta al livello massimo l’allerta in tutto il territorio farense, che già nelle settimane scorse ha sfiorato numeri da “zona rossa”. E che ora si vede di nuovo tra i territori “attenzionati” da parte dell’unità di crisi della Asl di Rieti.