Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Passo Corese, circolo serve da bere dopo le 18. Scatta la chiusura per 5 giorni

  • a
  • a
  • a

Nel corso di controllo predisposti dal comando provinciale carabinieri di Rieti per il contenimento del rischio pandemico da virus Covid-19, nel pomeriggio di ieri, 25 febbraio, i militari della Compagnia di Poggio Mirteto hanno effettuato, nel territorio del Comune di Fara in Sabina, un servizio coordinato a largo raggio per il controllo del territorio.   

 

Nell’ambito di tali mirate attività, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia mirtense, unitamente ai militari delle Stazioni di Fara Sabina e Passo Corese,  hanno proceduto nel Comune di Fara Sabina, al controllo di un Bar del centro abitato, accertando palesi violazioni delle attuali norme in materia di contenimento della diffusione del Coronavirus e, più nello specifico, si accertava come la titolare della citata attività avesse omesso l’esposizione della segnaletica indicante il numero massimo dei clienti ammessi contemporaneamente all’interno del locale oltre alla  mancanza della prevista segnaletica in merito all’utilizzo dei DPI e all’assenza, sul pavimento, delle indicazioni sul distanziamento interpersonale della clientela. Per tali violazioni, al fine di impedire la prosecuzione e la reiterazione delle stesse, i Carabinieri ne hanno disposto la chiusura per 5 giorni ed elevando la sanzione amministrativa di 400 euro. 
Nella frazione di Passo Corese, i carabinieri hanno proceduto al controllo di un circolo privato, accertando come il gestore, continuasse la somministrazione al banco di bevande alcooliche, nonostante l’attività fosse vietata dopo le 18. Fondamentale per l’accertamento è stato l’impiego di personale del Nucleo Operativo che, in borghese, è riuscito ad accedere all’interno del locale senza essere riconosciuto accertando, così, la violazione. Anche in tale circostanza si è proceduto, oltre che a contestare la sanzione amministrativa di 400 euro, anche a disporre la chiusura per 5 giorni del circolo in argomento. 

 

 

Nel prosieguo del servizio nella frazione di Passo Corese, si è proceduto, fra l’altro, anche al controllo di una Mercedes Classe A, con a bordo 3 giovani cittadini albanesi, operai e tutti domiciliati nel territorio coresino. Uno dei tre, di 28 anni, è risultato destinatario di un Ordine del Questore di Rieti di lasciare il territorio nazionale già dallo scorso mese di dicembre, ragione per cui, veniva accompagnato presso i competenti Uffici della Questura di Rieti per le relative attività di competenza. Gli altri due passeggeri, essendo risultati privi del permesso di soggiorno, sono stati trattenuti presso il Comando della Stazione Carabinieri di Passo Corese in attesa di un eventuale rimpatrio organizzato sempre dalla Questura di Rieti. 
Per lo svolgimento di tali servizi sono stati impiegati 8 equipaggi di cui 6 autovetture con i colori di istituto e due con targa di copertura. Sono state altresì controllate 32 autovetture con l’identificazione di 54 persone ed elevate 4 contravvenzioni al codice della strada e 5 sanzioni per il mancato utilizzo delle mascherine di protezione.