Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, nascondevano coltelli in casa. Denunciati in due

  • a
  • a
  • a

I carabinieri della Compagnia di Cittaducale, nell’ambito di un mirato controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e al contrasto dei reati predatori, hanno eseguito un servizio coordinato a largo raggio. L’attività ha visto il coinvolgimento di diversi equipaggi sulle principali arterie stradali, con l’impiego di 15 unità e l’esecuzione di 14 posti di controllo sui territori dei comuni di Pescorocchiano, Borgorose e Cittaducale
Durante i controlli effettuati sono state identificate e controllate 141 persone transitanti sulla Salaria per Ascoli Piceno e sulla Strada provinciale 578  “Salto Cicolana”:  a Pescorocchiano, frazione Sant’Elpidio, i militari del Radiomobile di Cittaducale hanno effettuato una perquisizione personale a carico di un un uomo, già conosciuto dalle forze dell'ordine, proveniente dalla vicina Avezzano, trovandolo in possesso di un coltello a serramanico. 

 


Una seconda perquisizione veniva effettuata a Santa Rufina di Cittaducale, a carico di un rumeno residente a Genova; anch’esso veniva trovato in possesso di un grosso pugnale. Le armi sono state immediatamente sequestrate e i due uomini denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rieti ai sensi dell’art. 4 della legge 110/1975 per possesso ingiustificato di armi.

A Borgorose, infine, i militari della locale Stazione, durante l’intenso controllo della circolazione stradale, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria un uomo che circolava pericolosamente con la propria auto in evidente stato di ubriachezza e un’altra persona che, proveniente dall’Abruzzo sulla SP 578, perdeva il controllo della propria Fiat 500 e, dopo aver invaso la corsia opposta, si ribaltava, uscendo fuori strada, fortunatamente senza coinvolgere altri automezzi. I successivi accertamenti, effettuati all’Ospedale di Rieti, hanno consentito di appurare come il giovane fosse in stato di ebbrezza alcoolica. La patente di guida è stata ritirata.

 

Insomma i carabinieri sono costantemente impegnati nel territorio per garantire la sicurezza nelle strade e per individuare eventuali soggetti pericolosi per la tranquilla collettività reatina.