Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti emergenza coronavirus, 1.100 famiglie costrette a chiedere i buoni spesa

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

Rieti, non si ferma la macchina degli aiuti, sotto forma di buoni spesa, partita ad aprile 2020, con la prima ondata pandemica, in favore delle famiglie più esposte agli effetti economici derivanti dall'emergenza Covid-19. A distanza di due settimane dall’avvio della distribuzione, al Comune pervennero 1.100 domande circa, un numero che la dice lunga sullo stato di bisogno in cui versano numerosi nuclei familiari. Con il decreto “Ristori ter” e la delibera di giunta regionale del primo dicembre scorso, Palazzo di Città ha pubblicato un secondo avviso per una nuova distribuzione di buoni spesa, per un importo di 418 mila euro circa (di cui 264 mila da parte del Governo e i restanti 154 mila della Regione); questa volta le domande, presentate entro il 7 gennaio scorso, sono state 633, di cui 474 accettate, un numero nettamente inferiore alla prima tranche di aiuti di aprile quando il Governo impose il lockdown totale, con effetti pesantissimi sul tessuto economico locale. Il buono ha la durata di un mese con il limite, per ciascun nucleo familiare, di una spesa di cento euro a settimana e un importo riconosciuto di 5 euro per adulto e 7 per i figli minori.

“Si tratta di dati allarmanti – commenta l’assessore ai Servizi sociali, Giovanna Palomba -, che testimoniano un bisogno crescente che cerchiamo di arginare il più possibile. Al bisogno di alimenti sono legate una serie di situazioni conseguenziali ed emergenziali, ad esempio il disagio abitativo, la difficoltà a pagare l’affitto, le bollette e molto altro ancora. Cerchiamo – conclude Palomba – di fare il possibile per dare risposte”.

Nel frattempo il Comune ha pubblicato venerdì un nuovo avviso (per generi alimentari e medicine e sempre legato al decreto “Ristori ter”) sull’albo pretorio online dell’Ente insieme al modello di domanda, dove è riportato anche l’elenco aggiornato degli esercizi commerciali accreditati per l’utilizzo dei buoni spesa; la domanda va presentata entro il 31 marzo prossimo, i buoni potranno essere utilizzati fino al 15 aprile e anche quelli con scadenza il 31 gennaio saranno spendibili sempre entro il 15 aprile. Tornando alla situazione di bisogno generata dalla pandemia, l’assessore parla di una richiesta – tanto per gli alimenti quanto per il pagamento delle bollette che per i buoni libro – “cresciuta in maniera esponenziale”, di oltre il 40% rispetto agli anni passati, con spese, sostenuti nel 2020, per 25 mila euro per i buoni libro, altrettanti per il pagamento delle utenze, 80 mila delle rette degli anziani bisognosi, oltre 400 mila per mense e trasporto scolastico, 8 mila per i senza fissa dimora, che trovano rifugio nel “riparo” messo a disposizione in via del Porto, più la gestione dei minori stranieri che arrivano da soli. Buoni spesa emergenza Covid19: online il nuovo avviso che proroga i termini di presentazione delle domande. L’amministrazione comunale di Rieti ha anche attivato un servizio di supporto telefonico, al numero unico virtuale a tariffa urbana 0737710750 attivo tutti i giorni, dalle ore 9 alle ore 13.