Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Il sindaco Basilicata dimentica la festa del 25 Aprile"

default_image

pa. gio.
  • a
  • a
  • a

Per la prima volta dallo scioglimento della coalizione Fara Bene Comune, i partiti della sinistra del secondo Comune della provincia uniscono le sigle per criticare l'amministrazione Basilicata. L'oggetto del contendere è l'assenza di “accenni istituzionali” alla giornata del 25 Aprile, non pervenuta in nessuno dei canali istituzionali dell'ente. “Come ben si vede – scrivono le segreterie comunali di Partito democratico, Italia dei Valori, Partito comunista italiano e Sinistra italiana - nel sito del Comune è assente la commemorazione della festa del 25 aprile. Quasi che il sindaco, il quale, gli anni precedenti si è distinto per equilibrio e spirito istituzionale (quello che è giusto riconoscergli, è giusto), quest'anno, dopo la sua uscita da Fratelli d'Italia, non volesse urtare più di tanto i suoi alleati e mettere a rischio la stabilità della sua coalizione. Se così fosse sarebbe grave, perché le istituzioni e le feste nazionali non si utilizzano ad uso e consumo. Se invece si trattasse solo di una qualche inerzia da parte degli addetti al sito internet, chiederemo conto del come vengono spesi i soldi dei contribuenti”. Anche perché, incredibile ma vero, neanche su Facebook, ormai unico vettore istituzionale della giunta Basilicata, c'è traccia di commento alcuno sulla festa della Liberazione.