Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fara Sabina, venti contagi nella scuola. Assessore: "Riapertura non a rischio"

Paolo Giomi
  • a
  • a
  • a

“Situazione seria ma non grave. Non a tal punto da mettere in discussione la riapertura delle scuole comunali, il prossimo 7 gennaio. Almeno stando all’attuale stato delle cose”. A parlare è l’assessore comunale alle politiche scolastiche, Antonio La Torre, interpellato dal Corriere di Rieti a seguito dei risultati del maxi-screening effettuato sul territorio lo scorso 31 dicembre nel drive-in di Passo Corese dedicato esclusivamente agli studenti, ai docenti e al personale delle scuole elementari e media del Comune di Fara Sabina. Che a fronte di circa 250 tamponi effettuati ha portato alla luce 15 nuovi positivi tra gli studenti delle elementari di Talocci e Passo Corese e della media di Passo Corese. Che aggiunti ai 5 docenti trovati positivi poco dopo la chiusura natalizia dei pressi fa in totale 20 casi complessivi collegati direttamente alle scuole di competenza del Comune.
Un numero importante, ma al momento non allarmante per l’assessore La Torre. Che garantisce: “Allo stato attuale delle cose non ci sono elementi tali da poter rinviare l’apertura delle scuole sul nostro territorio, prevista per il 7 di gennaio. Certo, la situazione va monitorata giorno dopo giorno, e anzi ringrazio l’imponente macchina che si è messa in moto a cavallo tra il 2020 e il 2021, che ci ha permesso di avere una mappatura dettagliata della situazione, dalla Asl ai nostri amministratori, passando per la Protezione Civile e le associazioni impegnate in prima linea. Ad oggi i numeri riportano alla nostra attenzione una situazione seria ma contenuta, che ci permetterà di poter contenere il fenomeno adoperando le misure previste dalle normative in vigore per quelle classi che sono direttamente coinvolte”. Didattica a distanza, al termine della quarantena predisposta dalla Asl di Rieti. Per tutto il resto, però, il 7 gennaio sarà riapertura. “Come Comune stiamo facendo un lavoro capillare di monitoraggio e gestione dell’emergenza, non soltanto per le scuole di nostra diretta competenza – prosegue l’assessore La Torre – ma anche per le scuole superiori, che non dipendono direttamente dal Comune ma che ci vedono impegnati per la gestione dei trasporti. Abbiamo aperto un dialogo con Cotral e con i gestori del nostro tpl, per fare in modo che il servizio di trasporto scolastico venga garantito nel rispetto delle disposizioni in essere”.