Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Piano delle Porrara, la minoranza chiede Valutazione ambientale prima del voto

Alessandro Toniolli
  • a
  • a
  • a

Durante il Consiglio Comunale convocato per il 31 dicembre molti dei 20 punti che componevano l’ordine del giorno molti sono stati rinviati. Tra questi il più importante è quello che riguarda l’approvazione del Piano Quadro per l’urbanizzazione del quartiere Porrara. Ma l’opposizione nel frattempo ha inviato una richiesta alla Regioneal fine di verificare l’opportunità che prima del voto venga redatto un documento di Valutazione Ambientale Strategica. Tra i più attivi in questo settore l’ex assessore all’Urbanistica Giovanni Ludovisi che ritiene opportuno procedere alla redazione della Vas. in questa fase e valutando l’intero progetto, invece di procedere di volta in volta in base allo stato di avanzamento. L’ex assessore spiega “si tratta di una procedura obbligatoria che di solo viene fatta quando si fa il piano regolatore. Il nostro piano regolatore è però precedente all’istituzione della Vas, quindi nel nostro caso è necessario farla ogni volta che si affrontano questioni di valenza strategica”. Sul Piano Quadro in generale i dubbi di Ludovisi sono molti, in primis il fatto che a suo parere l’intervento urbanistico che si andrà a discutere “non è agganciato a nessuna idea di città. Non c’è nessuna strategia o visione complessiva”. A questo si aggiunge una “frammentazione di quel grande comparto, dividendolo in 9 subcomparti. Le aree che dovranno essere cedute al Comune sono state tenute insieme, ma di fatto separate creando aree verdi a macchia di leopardo”. Anche dal punto di vista finanziario “non è stata fatta nessuna programmazione. Strade, servizi e opere di urbanizzazione da chi saranno fatte? Con quali risorse? Le risposte in questo senso dell’amministrazione sono state troppo generiche. Anche qui si rischia di realizzare un pezzettino per volta, ma il comparto è grande e avrebbe necessità che venisse realizzata un’opera organica. L’urbanizzazione dei nove sub comparti non dovrebbe partire necessariamente tutta insieme, e dovrebbe essere realizzata prima dei piani di lottizzazione. Tutto questo a scapito di una crescita organica”. Secondo Ludovisi la Vas avrebbe potuto aiutare anche in questo senso. Le risposte e la discussione sono quindi rinviate al prossimo consiglio comunale.