Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, i sindacati: "Aps si confronti con noi"

  • a
  • a
  • a

“Non ci sono soltanto i cittadini a bocciare l’operato di Acqua pubblica Sabina. Adesso a certificare le inefficienze della società guidata dal presidente Turina c’è anche il gran rifiuto dell’assemblea dei sindaci di Ato 3 al nuovo piano tariffario, che avrebbe potuto generare nei prossimi tre anni ulteriori aumenti in bolletta di circa il 15 per cento”. Lo dicono in una nota congiunta i segretari di Cgil, Cisl e Uil.. “Dopo un’estate in cui intere aree del nostro territorio sono state lasciate ripetutamente a secco, dopo continue perdite nella rete idrica, dopo le bollette pazze delle settimane che hanno preceduto il Natale - dicono Claudio Coltella, Carlo Costantini e Alberto Paolucci - la maggioranza dei sindaci dei Comuni del reatino ha detto no a un piano incomprensibile ai più. E’ evidente che questo schema non sta facendo il bene della collettività. Bisogna cambiare rotta, aprirsi al dialogo con le parti sociali. E’ per questo che chiediamo ad Aps un incontro con le sigle sindacali confederali con l’obiettivo di iniziare un percorso condiviso e trasparente che sia in grado di avviare una  gestione efficiente di un bene pubblico fondamentale”.