Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, litiga al bar con gli amici poi dice ai carabinieri di essere un collega: denuciato

  • a
  • a
  • a

Litigano al bar per futili motivi, ma la situazione degenera, tanto che il barista chiama i carabinieri. All’arrivo dei militari sono in quattro ad essere fermati e controllati, tutti operai residenti nella Provincia reatina, ma, quando si tratta di declinare le generalità, uno di loro, al fine di sottrarsi dall’incresciosa situazione, riferisce ai militari di essere anch’egli un Carabiniere in servizio presso una Stazione del Reatino. Il ragazzo, insistendo sulla propria falsa identità, ha perfino tentato di convincere i Carabinieri che avrebbe proceduto lui per quanto accaduto e che, quindi, non vi era più bisogno del loro intervento. Le dichiarazioni rese sono state però immediatamente smentite dai Carabinieri della Radiomobile di Cittaducale e il giovane ventiquattrenne deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rieti per il reato di sostituzione di persone e false dichiarazioni a Pubblico Ufficiale.