Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'uscita del sindaco Davide Basilicata da Fratelli d'Italia apre ufficialmente la corsa alla successione

pa. gio.
  • a
  • a
  • a

L'uscita del sindaco Davide Basilicata da Fratelli d'Italia (e quindi, di fatto, dai partiti di centrodestra) apre ufficialmente la corsa alla successione di colui che, nell'ultimo decennio, è stato leader indiscusso della coalizione, che ha tolto lo scettro del secondo Comune della provincia al centrosinistra, riconfermandosi poi al governo con numeri stellari. Nessuno, nei corridoi politici del centrodestra, ne parla ufficialmente, ma, benché ancora lontanissimo (la data, formalmente, è quella del 2021), il prossimo appuntamento elettorale inizia ad animare i pensieri di coloro i quali, nell'opinione comune generale, sono additabili come potenziali successori del giovane sindaco-leader. D'altronde è stato lo stesso Basilicata a scriverlo via Facebook: la sua uscita da Fratelli d'Italia è una scelta politica che guarda al futuro, ad un non ancora identificato “partito dei territori” che presto però potrebbe assumere connotati (e protagonisti) in altre parti d'Italia.