Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, focolaio nella casa alloggio per anziani di Magliano Sabina. Consorzio Intesa: "Rispettati protocolli".

  • a
  • a
  • a

Dopo giorni di polemiche interviene il Consorzio Intesa, ossia il gestore della casa alloggio per anziani di Magliano Sabina finita al centro delle polemiche nei giorni scorsi per i contagi tra gli ospiti e per la morte, in ospedali extra Asl, di due ospiti e il contagio di buona parte degli altri. A sollevare il caso è stato il capogruppo della Lega in Consiglio comunale Riccardo Corsetto che ha accusato il Comune e la Asl di aver taciuto su quanto avvenuto all'interno della struttura che, fino al 2016, era gestita direttamente dal Comune attraverso la Municipalizzata. Corsetto, mostrando dei messaggi che arrivavano da un'operatrice, aveva denunciato che all'interno si sarebbe lavorato senza protezioni.
Accuse che sono state rigettate dal Comune, dalla Asl e ora anche dal gestore. In una nota firmata dal legale rappresentante e presidente del Cda del Consorzio Intesa Silvio Reale si legge: "Con riferimento alla Comunità alloggio per anziani di Magliano Sabina, nell'esprimere profondo dolore e vicinanza alle famiglie per la scomparsa di due ospiti della stessa, ci corre l'obbligo di rilevare che nella struttura in questione sono sempre stati rispettati tutti i protocolli anti Covid e utilizzati tutti i dispositivi di protezione previsti dalla normativa vigente, come confermato dalla nota della Asl di Rieti, divulgata in 26/11/2020, che ha seguito e monitorato costantemente la situazione"
Nel comunicato si bollano come "chiaramente diffamatorie" le parole di Riccardo Corsetto e il Consorzio Intesa si riserva "di tutelare l'immagine del consorzio della consorziata e della struttura in tutte le sedi civili e penali".
"Precisiamo - continuano - che Intesa tramite le proprie consorziate e 300 incolmabili operatori raggiunge circa 4.000 utenti, attraverso l'assistenza domiciliare e specialistica, 8 asili nido, 2 case di riposo, 1 casa famiglia e 5 centri diurni ed ha ininterrottamente rispettato i protocolli Anti Covid sin dall'insorgenza della pandemia in tutti i servizi espletati".