Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Niente test rapidi nelle farmacie reatine. Asm: “Non c'è personale sufficiente"

  • a
  • a
  • a

Test rapidi nelle farmacie? In quelle comunali di Rieti no. Lo ha detto chiaro e tondo l’Asm che, rispondendo ai gruppi di opposizione che chiedevano di aderire al programma della Regione per i test rapidi e quelli sierologici, ha scartato questa possibilità. Il motivo? Non ci sono locali adatti e manca personale. Una risposta che ha scatenato una serie di reazioni a catena con l’opposizione che chiede che sia il Consiglio comunale, e non il management dell’azienda, a decidere.
Tutto nasce dopo che i consiglieri di opposizione hanno chiesto all’amministrazione di attivare, tramite Asm, i test nelle farmacie. 
La municipalizzata però ha fatto sapere di “non avere né locali adeguati, né personale idoneo per poter effettuare tamponi antigenici rapidi e test sierologici nel rispetto degli standard di sicurezza previsti, aggiungendo una postilla polemica che sembra rivolta a chi negli anni passati aveva le redini del comando a Palazzo di Città, l’ex sindaco Simone Petrangeli in primis: “Meraviglia che chi dovrebbe conoscere a menadito la dotazione aziendale e il dettato dell'accordo regionale si avventuri in proposte irricevibili”. Una risposta, quella di Asm, che il consigliere comunale del Pd Alessandro Mezzetti bolla come “ irriguardosa verso la cittadinanza”. “A questo punto - scrive su Facebook - spiegatemi l'utilità e dunque la differenza tra una farmacia di proprietà pubblica e privata. Comunque al di là della dichiarazione di Asm spetta al comune e al consiglio comun