Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus: a Rieti i gestori di pub, ristoranti e bar organizzano la protesta su WhatsApp

Esplora:

Paola Corradini
  • a
  • a
  • a

Ristoranti, pub, bar chiusi alle 18. Il premier Giuseppe Conte ha firmato nella notte tra sabato e domenica il nuovo Dpcm che sarà in vigore fino al 24 novembre. Ieri ufficializzata la notizia della chiusura anticipata dei locali, non più alle 21, ma addirittura alle 18, compresi i ristoranti. Notizia che ha portato, nella notte di sabato, molti esercenti della ristorazione reatini a trovarsi in un gruppo whatsapp per confrontarsi sulle misure varate dal governo. Il gruppo, che ha scelto di identificarsi sotto il nome di “Tutti insieme” sta cercando di creare attenzione mediatica sulla decisione di chiudere le attività, molte delle quali, probabilmente oggi non riapriranno in attesa di tempi migliori. Tutto ciò per evitare che nel mese di dicembre se ne paghino le conseguenze. Nella giornata di oggi operatori dei locali pubblici, pub, bar, ristoranti, pizzerie, agriturismo e tutti gli altri legati al settore della ristorazione, si incontreranno per mettere a punto la loro idea di protesta coadiuvati da associazioni e istituzioni.

Tutto ciò al fine di tenere alta l’attenzione anche se la maggior parte di loro rimane fermamente convinta che la questione pandemica sia di gran lunga la più importante a cui pensare. La prossima mossa quindi sarà convocare un tavolo con istituzioni locali, Comune e Provincia, Regione Lazio e i deputati reatini che siedono in parlamento per trovare una soluzione a quella che viene definita dagli interessati, una grave perdita economica, soprattutto se la chiusura alle 18, dovesse essere prorogata ulteriormente. Intanto il malcontento serpeggia tra i gestori di alcuni locali. “Stasera birra gratis per tutti alla faccia di chi ci fa chiudere. Anche perché il 24 novembre ce la dovremmo sbattere in faccia” è il post apparso subito dopo la conferenza stampa del premier Conte, sulla pagina Facebook dell’Edelbier Park.

Il governo ha sottolineato e ribadito che il sostegno economico sarà immediato e arriverà entro ottobre con il decreto che da martedì sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.