Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Influenza, a Rieti già arrivate 17 mila dosi di vaccino. Partita la campagna

Luca Feliziani
  • a
  • a
  • a

La prima tranche da quasi 17 mila dosi è già arrivata e nelle prossime settimane arriverà anche la seconda. Per la provincia di Rieti la Regione Lazio ha messo a disposizione 53 mila dosi di vaccini antinfluenzali che in parte sono stati già distribuiti ai medici di famiglia e ai pediatri della Sabina. La campagna antinfluenzale è iniziata i primi di ottobre per terminare il 31 gennaio e l’obiettivo della Asl di Rieti è arrivare quest’anno a vaccinare almeno il 70% degli over 75. Dal suo osservatorio privilegiato la coordinatrice della campagna vaccinazione della Asl di Rieti, dottoressa Felicetta Camilli, illustra gli obiettivi dell’azienda sanitaria in questo periodo di emergenza Covid collegato appunto alla campagna antinfluenzale. “Stiamo lavorando per avere almeno il 75% della copertura della popolazione over 65 , almeno il 30% dei soggetti tra 60 e 65 anni, il 50% dei soggetti tra sei mei e sei anni, tutti gli operatori sanitari, o comunque di avvicinarsi alla massima copertura”.

La campagna antinfluenzale è già iniziata da una decina di giorni, quanti dosi sono già disponibili in provincia?

“Ad oggi sono disponibili 16.269 dosi di vaccini antinfluenzali, comprensivi di quelli destinati ai medici di base a ai pediatri, agli operatori sanitari dell'ospedale De Lellis, e agli operatori sanitari delle rsa e comunità alloggio. Ad oggi medici e pediatri hanno ritirato per i loro assistiti 12.517 dosi”.

Rispetto all’anno scorso prevedete un aumento del numero delle persone vaccinate?

“Visto che l’anno scorso ne sono stati effettuati 30.000 e quest'anno si conta di effettuarne circa 44 mila, l’obiettivo è di aumentare del 46,7% anche con l'annullamento dell’obbligo operato dal Tar del Lazio”.

Se dovessero servire dosi ulteriori ci sarà la possibilità di aumentare il numero?

“La Regione Lazio ha previsto per la Asl di Rieti un quorum di vaccini fino a 53 mila dosi, se necessarie

Quali sono le modalità per i bambini da 6 mesi a 6 anni?

“Per i bambini da 6 mesi a sei anni la vaccinazione è fortemente raccomandata e offerta a titolo gratuito: saranno vaccinati dai pediatri, e nei centri di vaccinazione per l'infanzia. Poi l’appello del direttore generale Marinella d’Innocenzo. “Vaccinarsi è fondamentale e quest’anno è possibile farlo fino a gennaio 2021. Resta fortemente raccomandato e offerto gratuitamente ai soggetti a partire dai 60 anni di età e a tutti gli over 65, inoltre a tutti gli esercenti le professioni sanitarie. Forte è la raccomandazione al vaccino per le altre categorie come i bambini sani dai 6 mesi ai 6 anni di età, i pazienti cronici, le donne in gravidanza, gli addetti ai servizi di pubblica utilità. Cosa ancor più importante: il vaccino antinfluenzale, in un questo particolare momento, aiuta a semplificare la diagnosi e la gestione di casi sospetti in concomitanza di casi di Covid 19”.