Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Rieti, isolata la casa di riposo di Concerviano

  • a
  • a
  • a

Risalgono i contagi nel Reatino con 191 positivi alla giornata di ieri e torna l'incubo nelle rsa e nelle case di riposo. Nella casa di riposo “Il Giardino” a Concerviano 22 ospiti e 6 operatori sono risultati positivi al tampone e la Asl di Rieti è subentrata nella gestione sanitaria della struttura che è stata isolata con gli ospiti assistiti dal personale sanitario della Asl che ha applicato tutte le misure necessarie per l'isolamento. Ancora in corso gli accertamenti, da parte del Servizio di igiene pubblica della Asl e le indagini epidemiologiche per ricostruire la rete dei contatti ed eventuali nuovi contagi. Le disposizioni di chiusura e isolamento rimarranno immutate sino al termine delle verifiche e delle condizioni epidemiologiche e potranno essere integrate e modificate nel corso delle prossime ore. A Rieti città i positivi al test Covid sono 3, si tratta di un 60enne e di una 58enne rientranti in cluster già noti e isolati e un terzo studente del Luigi di Savoia frequentante la stessa classe della compagna risultata positiva mercoledì. Un positivo anche a Leonessa: un 29enne di cluster già noto e isolato. 312 i contatti in sorveglianza domiciliare. Intanto si attendono notizie anche sui tamponi rapidi. Per ora in tutto il Lazio, come da nota della Regione, sono operative le prime 65 strutture private autorizzate alla somministrazione dei tamponi rapidi per covid19 al prezzo concordato di 22 euro dislocate tra la Capitale, Frosinone, Viterbo e Latina. Manca Rieti.

Nuovo cluster interno al Nomentana Hospital di Fonte Nuova, dove nelle ultime 24 ore sono stati accertati 26 casi di positività al Covid-19 tra ospiti e personale della struttura sanitaria situata lungo la Nomentana. Struttura che già nell’aprile scorso, in pieno lockdown, venne isolata per un’impennata di contagi interni, diventando, di fatto, una “mini-zona rossa” all’interno del Comune romano. A comunicare l’impennata di casi positivi all’interno del presidio sanitario è direttamente l’unità di Crisi della Regione Lazio, che in una nota spiega: “Un cluster con 26 casi positivi è stato riscontrato presso l’ospedale privato accreditato del Nomentana Hospital. La Asl Roma 5 ha disposto il blocco delle accettazioni e l’avvio dell`indagine epidemiologica per la verifica del caso indice, l’adozione e il rispetto dei protocolli operativi, tenuto conto che la struttura già nel passato era stata oggetto di focolaio”. La situazione del Nomentana Hospital si somma a quella, già più che preoccupante, dell’intero Comune di Fonte Nuova, dove il numero di casi positivi registrati ha toccato quota 176, tanto da ipotizzare, per Fonte Nuova, lo spettro di un “mini lockdown” localizzato su quel territorio. Ipotesi, al momento, non ancora confermata ufficialmente.