Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Fara Sabina chiede un'unità mobile per effettuare i tamponi ai bambini

Paolo Giomi
  • a
  • a
  • a

Un’unità mobile in grado di effettuare tamponi pediatrici ai bambini delle scuole dell’infanzia e primaria del territorio. E’ una delle prime valutazioni che il tavolo permanente sull’emergenza Covid-19 aperto sul territorio sta prendendo seriamente in considerazione. Anche a fronte delle preoccupazioni, non poche, sollevate dai genitori dei piccoli studenti dei plessi scolastici di fronte alla necessità di sottoporre i propri figli al tampone anche dopo una semplice febbre. Per questo il sindaco Roberta Cuneo, di concerto con gli assessori delegati Simone Fratini e Tony La Torre, e tutte le altre realtà coinvolte, sta vagliando ogni tipo di soluzione possibile attraverso il tavolo di concertazione.

“C’è la necessità di condividere i protocolli che siano il più possibile fruibili dai genitori dei nostri studenti – dice il primo cittadino – per questo, come sottolineato nelle ore scorse anche dai pediatri della Asl, si sta profilando l’ipotesi di poter dotare il nostro territorio di un’unità mobile operativa per poter effettuare tamponi pediatrici. Sarebbe un modo per agevolare le famiglie”. Quella dell’unità mobile non è la sola ipotesi al vaglio dell’amministrazione comunale per dare risposte immediate alla crisi sanitaria. Sono al vaglio altre iniziative, anche nel campo del sostegno economico a famiglie e imprese del territorio, per poter fornire un adeguato sostegno anche in caso di un nuovo aumento delle restrizioni, nel caso in cui l’emergenza epidemiologica dovesse subire una nuova accelerata. “Vogliamo farci trovare pronti a qualsiasi evenienza, anche la peggiore”, ha sottolineato la Cuneo.