Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Monterotondo, lastre di eternit e calcinacci scaricati sotto a via delle Fornaci

  • a
  • a
  • a

Eternit abbandonato e rotto ai bordi della strada in mezzo ai canneti. Un intero appartamento, comprensivo di mobili, divani ed un frigorifero. Tonnellate di scarti di cantiere. Ancora una volta, l’ennesima nel corso di questi anni, una strada di campagna che corre parallela a via delle Fornaci di Monterotondo, è diventata la meta preferita di chi vuole scaricare illegalmente rifiuti di ogni genere. Lungo la strada sterrata, dove ci sono anche alcune baracche tristemente pericolose, lo spettacolo che si presenta è desolante. Non solo per l’inciviltà che dimostrano molte persone, evidentemente refrattarie alle regole del buon vivere comune, ma anche per la costante mancanza di controlli che, alla luce di quanto accade, pesa sulle tasche dei contribuenti. Smaltire tutti quei rifiuti, in particolare le lastre di eternit (la maggior parte, tra l’altro, sono rotte e ridotte in centinaia di pezzi) costerà migliaia di euro. Tutti soldi che si sarebbe potuto evitare di spendere se, come hanno già fatto altri Comuni, qualcuno avesse pensato di installare in quel luogo le fototrappole