Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cantalupo in Sabina, sconto per lo scuolabus per "risarcire" i mesi del lockdown

  • a
  • a
  • a

Cantalupo, sconto per lo scuolabus per "risarcire" i mesi del lockdown E’ la decisione assunta dal Comune che nel pubblicare l’avviso relativo alle tariffe della nuova annualità del trasporto riservato agli studenti delle scuole comunali, annuncia anche la relativa scontistica in base alle fasce. E lo fa mettendolo, nero su bianco, in una lettera che accompagna i moduli riservati agli utenti che vorranno usufruire del servizio. “Come specificato nella missiva – fanno sapere dal Comune - le tariffe riferite al nuovo anno scolastico dovranno essere decurtate delle somme evidenziate, a titolo di ristoro, per il mancato utilizzo nel periodo della sospensione del servizio causato dal Covid-19”.

Nel dettaglio, gli sconti saranno così modulati: 30 euro di ristoro per la tariffa più bassa, quella relativa al servizio di trasporto per un solo figlio (servizio dal costo annuale di 82 euro, che stornati dei 30 euro fanno 52 euro per l’anno in avvio), 42 euro e mezzo per la tariffa intermedia, riservata ai genitori con due figli in età scolare (da 127,50 euro si passa a 85 euro), 53 euro per la tariffa più alta, quella riservata ai genitori con tre figli in età scolare (che da 153 euro passa a 100 euro per tutta l’annualità). Sconti non di poco conto, non solo per via del particolare e delicatissimo momento storico, ma considerato anche il fatto che, non essendo la quarantena imposta per decisione dell’ente locale, lo stesso ente locale non era in qualche modo obbligato a fornire agevolazioni di questo tipo. Non deve averla pensata così il sindaco Paolo Rinalduzzi, che ha optato per una decisione a favore dei suoi cittadini, alle prese con la delicata e non semplice ripartenza delle attività scolastiche.

Intanto, per quanto riguarda gli scuolabus, i genitori degli alunni delle scuole di Cantalupo potranno così godere delle agevolazioni sopra menzionate, a parziale ristoro del periodo di quarantena in cui, al pari di tutto il resto, si sono fermati anche i mezzi dedicati al trasporto scolastico.