Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spaccio sull'argine del Velino a Rieti, la polizia arresta un albanese di 27 anni

  • a
  • a
  • a

Spaccio sull'argine del Velino a Rieti, la polizia arresta un albanese.

Nei giorni scorsi, gli agenti della squadra mobile della Questura di Rieti, nell’ambito dei servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti hanno notato la quotidiana presenza, nei pressi della centralissima piazza San Francesco, di un uomo, sconosciuto, che si incontrava, senza un apparente motivo, con diversi giovani, noti assuntori di sostanze stupefacenti.

Insospettiti da tali atteggiamenti, i poliziotti hanno iniziato una meticolosa attività di indagine con numerosi appostamenti e pedinamenti che alimentavano il sospetto di una probabile attività di “spaccio” da parte dello sconosciuto che, giungendo a Rieti con la propria autovettura, dopo averla parcheggiata in zona Piazza Cavour, si recava nell’argine del fiume Velino dove si incontrava con alcuni giovani ai quali, probabilmente, cedeva sostanze stupefacenti.

E’ così che nella giornata di ieri, 8 settembre, gli investigatori reatini hanno fermato l’uomo, identificandolo per il cittadino albanese A.M., di 27 anni, e sottoponendolo a perquisizione personale che consentiva di rinvenire in suo possesso e sequestrare 25 involucri di cellophane contenenti cocaina, per un peso complessivo di oltre 20 grammi di sostanza stupefacente, nonché di oltre 300 euro in contanti, probabile provento delle attività di spaccio poste in essere dallo straniero.

A.M. è stato quindi arrestato e portato a  “Rebibbia", a disposizione della locale Autorità Giudiziaria, davanti alla quale dovrà rispondere del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.