Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scuole, a Fara Sabina niente didattica a distanza alle superiori. Gli studenti torneranno in classe

Paolo Giomi
  • a
  • a
  • a

Le scuole superiori di Fara in Sabina della provincia riapriranno “in presenza” e non “a distanza”. La rassicurazione arriva direttamente dal presidente dell’ente titolare dell’istruzione di secondo grado, Mariano Calisse, al termine di un incontro che si è tenuto a Passo Corese con i dirigenti dell’istituto “Corese”, che con oltre mille iscritti, tra liceo Rocci e istituto “Aldo Moro”, è il principale plesso scolastico di tutta l’area sabina. Nonché fonte di grandi preoccupazioni in vista della ripartenza dell’anno scolastico

“Con grande soddisfazione ho constatato che al polo didattico di Passo Corese i lavori di ristrutturazione finanziati e appaltati dalla Provincia per circa un milione e 200mila euro procedono in maniera spedita – ha detto l’inquilino di Palazzo d’Oltre Velino - ci saranno quindi a disposizione aule perfettamente adeguate, e grazie al lavoro del dirigente scolastico Luca Barbonetti (preside dell’Aldo Moro, ndr) le lezioni riprenderanno normalmente. E’ bastato sacrificare qualche laboratorio e organizzare una parziale rotazione. Resta il nodo dei trasporti che spero possa risolversi a breve con l’impegno di Cotral e Regione”.

E sono proprio le corse scolastiche, ora, il principale nodo da sciogliere per la continuità di un servizio fondamentale per una scuola come quella di Passo Corese. “Dall’incontro con il presidente Calisse e con il dirigente Barbonetti è emerso che qui le scuole superiori apriranno il 15 settembre come previsto, in presenza – ha dichiarato la candidata sindaco della lista ‘Uniti per Fara’, Roberta Cuneo, presente all’incontro - il posto c’è, le strutture, grazie al tempestivo intervento della Provincia, sono tutte a disposizione e a norma, quello che probabilmente verrà sacrificato, per il momento, sarà qualche laboratorio. Si farà uno scaglionamento delle entrate e una parziale rotazione delle classi. Rimane il nodo dei trasporti, un problema presente su tutto il territorio regionale. Su questo vorremmo che anche Cotral e Regione si attivassero per risolvere il problema”.

E intanto la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo di Fara Sabina, Ileana Tozzi, ufficializza con una circolare la ripresa delle lezioni in tutti i plessi della scuola dell’infanzia, della primaria e delle medie a partire dal 14 settembre, con eccezione per quelle di Passo Corese, che partiranno il giorno seguente per osservare la festa del patrono, Santa Croce.