Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Aule sporche, insorge il sindaco

Esplora:

Sara Pandolfi
  • a
  • a
  • a

Non sono state certo rimaste a guardare le mamme dei piccoli alunni del comprensivo "Forum Novum" di fronte al peggiorare delle condizioni igieniche, dovute a una scarsa pulizia, delle aule e degli spazi che, tutti i giorni, i loro figli frequentano per più di sei ore e, con lo spirito "battagliero" che caratterizza tutte le madri quando scendono in campo in difesa dei propri "cuccioli", si sono rivolte alla massima autorità sul territorio in materia di salute: il sindaco.  "Nei giorni scorsi - racconta il primo cittadino Franco Gilardi - ho raccolto una serie di segnalazioni e lamentele da parte di molte mamme che hanno osservato un peggioramento nello stato di pulizia dei locali della scuola. Come ho spiegato loro, rispetto alla pulizia nelle scuole il Comune non ha alcun rapporto con la cooperativa che gestisce il servizio. Per cercare di fare luce su quanto sta accadendo, quindi, ho scritto direttamente al dirigente scolastico, Romano Renzi, una lettera nella quale ho riferito delle lamentele rappresentate dalle famiglie e ho chiesto un tempestivo intervento affinché venga ristabilita la normale situazione che ha sempre caratterizzato le nostre scuole. Purtroppo la scarsa pulizia non è da imputare a una negligenza da parte dei dipendenti della cooperativa - sottolinea il sindaco Gilardi -; da quanto ho appreso, il gestore del servizio ha ridotto il personale e il numero delle ore di servizio, una condizione che non permette più, a questi lavoratori, di condurre un'attenta e accurata pulizia degli spazi dove vengono svolte le attività scolastiche". Le lamentele dei genitori rispetto alla condotta di questa cooperativa erano già partite qualche giorno fa anche da un altro collega sabino di Gilardi, il sindaco Marco Cortella di Forano che aveva messo in evidenza anche alcuni ammanchi di stipendio per i dipendenti.  "Il dirigente scolastico - conclude il sindaco Franco Gilardi - con il quale sono riuscito a parlare telefonicamente, mi ha assicurato che si sarebbe fatto carico di incontrare la cooperativa e sollecitare la risoluzione del problema".  Insomma una situazione delicatissima per i lavoratori che devono sostenere carichi di lavoro più pesanti. Una situazione che sta causando, come detto, una serie di disagi anche per gli studenti che frequentano gli edifici scolastici”.