Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scuola, prefabbricati per ampliare il liceo Catullo di Monterotondo

Matteo Torrioli
  • a
  • a
  • a

Un appalto del valore di 8.752.600,00 euro è pronto per il liceo “Catullo” di Monterotondo. Ad annunciare la pubblicazione della gara per l’affidamento è stata Teresa Zotta, vice sindaco della Città metropolitana di Roma, da mesi in costante contatto con l’amministrazione comunale di Monterotondo per risolvere il problema del sovraffollamento del Catullo.

Una questione che si era verificata già lo scorso anno scolastico, prima del Covid, dopo la chiusura di una delle succursali della scuola. In via emergenziale erano stati installati diversi container. Però, come si legge dai documenti ufficiali dell’Area Metropolitana di Roma Capitale, “di fronte alla grave carenza di locali lamentata dal liceo Catullo, e nell'impossibilità di reperire altri immobili, è stata individuata come soluzione definitiva per assicurare la continuità della didattica, la realizzazione di un ampliamento del plesso esistente mediante moduli prefabbricati scolastici da istallare nell’area di pertinenza del liceo Catullo, sede di via Tirso”. I prefabbricati, insomma, diventeranno parte integrante della struttura principale, inaugurata a giugno del 2015.

“Il dipartimento III – si legge ancora - ha elaborato un progetto di ampliamento mediante la realizzazione di una struttura multifunzionale di circa trenta aule e palestra- oltre laboratori e servizi, mediante fornitura posa in opera e noleggio di moduli prefabbricati”.

“E’ stata pubblicata la gara per l’affidamento dei lavori al liceo ‘Catullo’ di Monterotondo – ha detto la Zotta - realizzeremo 30 aule che andranno ad implementare quelle esistenti e una palestra che saranno funzionali alle esigenze che la scuola aveva rappresentato. Una nuova palestra con struttura in legno lamellare e copertura con telo in pvc con i relativi spogliatoi, alcuni interventi di risanamento conservativo relativo a schermi frangisole nell’edificio esistente e un prefabbricato costituito da 30 aule e servizi, da realizzare nelle pertinenze dell’istituto scolastico. Il progetto è stato presentato in occasione in una assemblea scolastica dove siamo stati invitati nel dicembre dello scorso anno. Abbiamo raggiunto l’obiettivo e siamo arrivati alla meta grazie al lavoro dei nostri uffici. E’ stato un impegno, preso insieme al sindaco della Città metropolitana, Virginia Raggi, con gli studenti, la dirigente scolastica e tutto il personale e siamo orgogliose di averlo portato a compimento”, ha concluso.