Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, bando per dare nuova vita ai negozi sfitti

Paola Corradini
  • a
  • a
  • a

In questa estate particolare, dopo un lockdown che ha fermato tante attività, si prova a guardare al futuro. Lo fanno insieme, come lo scorso anno, l’azienda speciale Centro Italia della Camera di commercio e il Comune di Rieti, rinsaldando una collaborazione volta, dice l'assessore alle Attività produttive e vice sindaco Daniele Sinibaldi, “a riattivare alcuni negozi sfitti durante il periodo natalizio, dall'8 al 24 dicembre”. L'iniziativa è inserita nell’ambito del progetto PromoRieti dell’ente camerale che, con l'amministrazione comunale, lancerà una serie di iniziative nel periodo natalizio al fine di animare il centro storico, dare lustro alle eccellenze del territorio e aiutare la ripartenza delle attività in seguito all’emergenza Covid. In questi giorni è stata quindi avviata un’indagine di mercato per individuare alcuni immobili commerciali non occupati in via Roma, via Garibaldi e via Cintia, da utilizzare come temporary shop. L’avviso, pubblicato sulla pagina della Camera di commercio insieme al modulo di domanda, scadrà il 15 settembre e l’iniziativa sarà realizzata solo se si otterrà un numero congruo di manifestazioni di interesse, almeno 10 negozi, con l’immobile che dovrà essere disponibile dal 20 novembre al 31 dicembre 2020 al fine di consentire allestimenti e allacci. “L’obiettivo – dice il commissario straordinario della Camera di commercio, Giorgio Cavalli - è di sostenere le imprese e l’economia del territorio organizzando in diverse location del centro eventi di promozione e commercializzazione durante i quali le aziende selezionate, che temporaneamente potranno usufruire degli spazi, potranno esporre, fare degustazioni e vendere”. “L'attività di di temporary shop – spiega Sinibaldi - servirà a rilanciare il centro storico in un periodo non facilissimo. L'idea l'anno scorso è piaciuta e quest'anno ci aspettiamo una partecipazione maggiore. Attualmente è on line il bando aperto dall’ente camerale per i proprietari degli immobili, che riceveranno un rimborso di 500 euro; le spese di allestimento saranno a nostro carico”. Un'iniziativa partita subito dopo Ferragosto perché, essendo saltata tutta la stagione estiva, “stiamo già lavorando – prosegue il vice sindaco - per la stagione natalizia, nonostante nessuno sappia cosa accadrà. Sicuramente i negozi possono aprire e cercheremo di prendere più locali sfitti possibile per cercare di riaprirli”. Ora la palla passa ai proprietari degli immobili per rispondere all'avviso. “Speriamo che in tanti aderiscano – conclude Sinibaldi – per creare una sorta di villaggio naturale in centro, senza case e casette, cercando di riqualificare gli spazi già esistenti, aiutando i proprietari e facendo del bene al commercio”. L’anno scorso, sotto Natale, furono aperti una decina di temporary shop da parte di aziende, consorzi e associazioni.

...