Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Monterotondo, scalinata del Comune piena di guano. Chiesta sanificazione

  • a
  • a
  • a

Come ogni anno, seppur questa volta leggermente in anticipo, sono tornati a Monterotondo migliaia di uccelli che sostano nella città eretina prima di volare verso mete più calde, in vista dell’inverno.

Un fenomeno della natura certamente affascinante che, però, pone anche dei problemi seri di carattere igienico–sanitario. Se prima gli uccelli sostavano sugli alberi del Parco del Cigno, questa volta hanno deciso di fermarsi tra le foglie degli arbusti piantati lungo la storica scalinata che porta da Piazza Roma al Palazzo Comunale.

I volatili, oltre a riposarsi e nidificare, espletano anche le loro funzioni corporali con il risultato che le scalinate sono ora un tappetto di guano. Non solo.

L’odore, specialmente nelle ore più calde, è assolutamente nauseabondo. Anche nei dintorni della scalinata si sentono gli effetti della presenza di tutti questi uccelli, in costante movimento sul territorio comunale in cerca, evidentemente, di cibo.

Tra qualche settimane i volatili spariranno e continueranno il loro viaggio. Toccherà al Comune e in particolare all’APM-Azienda pluriservizi Monterotondo procedere all’immediata pulizia e sanificazione di tutta la zona perché, come detto, i chili di guano riversati a terra rappresentano una vera e propria bomba igienica, soprattutto perché a pochi metri ci sono ben due parchi dedicati ai bambini.